I medici hanno creato una “scala di rischio” del coronavirus che mostra quanto siano pericolose alcune attività quotidiane.

lista luoghi

La Texas Medical Association, che è composta da 53.000 medici e studenti di medicina, ha stilato una lista che indica quanto sia rischioso qualcosa in relazione al Covid-19 su una scala da uno a 10, da basso rischio ad alto rischio. La lista suggerisce che andare al pub o allenarsi in palestra comporta un rischio molto più alto di contrarre il Covid-19 rispetto ad un posto all’aperto o prendere qualcosa d’asporto.

Nella categoria di rischio più bassa troviamo: locali all’aperto, cibo da asporto, fare il pieno di benzina, giocare a tennis e andare in campeggio sono considerati relativamente sicuri.

Leggi anche -> Coronavirus: positivo in treno con tosse e febbre, allarme per i passeggeri

Meno sicuro – nella categoria di rischio da basso a moderato – è fare la spesa al supermercato, giocare a golf, soggiornare in un hotel, andare dal medico e andare al ristorante. Anche le aree pubbliche più frequentate sono in questa categoria.

Le cose considerate a rischio moderato sono: andare in spiaggia, cenare con gli amici o fare un barbecue, visitare i parenti anziani o lavorare in ufficio. Andare dal parrucchiere, partecipare a un matrimonio o a un funerale e abbracciare un amico sono nella categoria da moderato ad alto rischio.

Ma al massimo della scala nella categoria ad alto rischio troviamo: andare al cinema, allenarsi in palestra, bere in un pub o ad un bar.

lista luoghi coronavirus
I medici professionisti che hanno compilato la lista hanno classificato ogni attività in base alla capacità di socializzare a distanza. Un portavoce ha detto: “I livelli si basano sul contributo dei medici membri della task force e del comitato, che hanno lavorato partendo dal presupposto che – indipendentemente dall’attività – i partecipanti prendessero tutte le precauzioni di sicurezza possibili”.

Gli Stati Uniti hanno stabilito un triste record martedì, con più di 60.000 nuovi casi di coronavirus segnalati in un solo giorno, rispetto al precedente record di 53.600 infezioni stabilito giovedì scorso. Il numero di casi negli Stati Uniti ha ormai superato i 3 milioni, e più di 131.000 americani sono morti di coronavirus da quando la pandemia ha preso piede a marzo.

Almeno 1.100 di questi decessi sono stati registrati martedì, che è il più alto aumento giornaliero di questo mese. I decessi in tutto il Paese hanno registrato una tendenza al ribasso, anche se il numero di infezioni è salito a livelli mai visti durante la pandemia.