Si è spento, all’età di 91 anni, in una clinica romana dove era ricoverato per le conseguenze di una caduta, il grande compositore Ennio Morricone

E' morto Ennio Morricone
Il grande compositore e musicista Ennio Morricone durante il concerto nell’Aula del Senato

A poco meno di un mese dal centenario di un mostro sacro del cinema, Alberto Sordi, un altro monumento della Settima Arte ci ha lasciati: e’ morto, a 91 anni, il musicista e compositore Ennio Morricone. Era ricoverato in una clinica romana per le conseguenze di una caduta a causa della quale si era rotto il femore. Lo ha reso noto la famiglia del Premio Oscar attraverso una nota diramata dal legale Giorgio Assumma: “Si è spento all’alba del 6 luglio in roma con il conforto della fede. Il Maestro ha conservato sino all’ultimo piena lucidità e grande dignità, ha salutato l’amata moglie Maria che lo ha accompagnato con dedizione in ogni istante della sua vita umana e professionale e gli è stato accanto fino all’estremo respiro; ha ringraziato i figli e i nipoti per l’amore e la cura che gli hanno donato ed ha dedicato un commosso ricordo al suo pubblico dal cui affettuoso sostegno ha sempre tratto la forza della propria creatività”.

LEGGI ANCHE –> Belluno, si tuffa nel lago dal pedalò: muore annegato

Grave lutto nel mondo del cinema: è morto Ennio Morricone. I funerali in forma privata

I funerali del Maestro Morricone, che si è spento a 91 anni alla clinica romano Campus Biomedico, si terranno in forma strettamente privata, come si legge nella nota di cui sopra, “nel rispetto del sentimento di umiltà che ha sempre ispirato gli atti della sua esistenza”. Intanto, il cordoglio per la scomparsa del grande Maestro Morricone da parte di istituzioni musicali, rappresentanti del mondo del cinema e dello spettacolo, ma anche di semplici appassionati, viaggia sui social. Morricone ha studiato al Conservatorio di Santa Cecilia, a Roma, dove si è diplomato in tromba; ha scritto le musiche per più di 500 film e serie TV, oltre che opere di musica contemporanea. Come giovane arrangiatore della RCA, ha contribuito anche a formare il sound degli anni sessanta italiani confezionando brani come “Sapore di sale”, “Se telefonando” e i successi di Edoardo Vianello. Ma il suo nome è indissolubilmente legato al cinema: due volte Premio Oscar, nel 2007 alla carriera e nel 2016 per la migliore colonna sonora per “The Hateful Eight” di Quentin Tarantino, il Maestro Morricone, autore delle più belle colonne sonore del cinema italiano e internazionale, in particolare per il genere degli “Spaghetti Western“, ha collaborato con registi come Sergio Leone, Brian De Palma, Oliver Stone, Quentin Tarantino. Le sue musiche sono state usate in oltre 60 film vincitori di premi. Membro effettivo dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, nel 2017 è stato nominato Cavaliere al merito. Immediato il cordoglio delle massime istituzioni politiche. “La scomparsa di Ennio Morricone ci priva di un artista insigne e geniale. Musicista raffinato e insieme popolare, ha lasciato un’impronta profonda nella storia musicale del secondo Novecento contribuendo grandemente a rafforzare il prestigio dell’Italia nel mondo“, così il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Mentre il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte ha espresso “infinita riconoscenza al genio artistico di Morricone“. “Ha saputo emozionare e far sognare il mondo intero”, ha ricordato il Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini.

LEGGI ANCHE –> Belluno, si tuffa nel lago dal pedalò: muore annegato