Coronavirus: il noto epidemiologo conferma l’ottimismo sulla situazione italiana anche in ottica seconda ondata

Coronavirus

Coronavirus: il noto epidemiologo Luigi Lopalco ha rilasciato un intervista ai microfoni di Radio Capital, toccando i temi ‘caldi’ dell’epidemia nel nostro paese. In lui c’è tanto ottimismo, a partire da quella che potrebbe essere una seconda ondata.

Lopalco afferma con grande decisione di essere sicuro che anche nel caso dovesse arrivare, sarebbe molto diversa da quella che abbiamo già affrontato in precedenza. L’epidemiologo afferma che il virus è sempre lo stesso.

Ma a differenza del passato, quando colpiva persone fragili e le mandava in rianimazione, adesso circola molto meno. Secondo l’epidemiologo è “la quantità di virus che circola in quantità molto ridotte rispetto a qualche mese fa”.

Lopalco fa il paragone delle fiamme e del fuoco: “Adesso non ci sono incendi da spegnere. Solo i carboni e cenere bollente. Ma di certo non fiamme che divampano”.

–> Leggi anche Cina, scoperto un nuovo virus che infetta gli uomini: è allerta pandemia!

L’epidemiologo smentisce anche l’OMS che ieri aveva paventato scenari molto critici per i paesi in futuro

Coronavirus: l’ottimismo di Lopalco fa ben sperare. Anche perché l’epidemiologo ai microfoni di Radio Capital si è soffermato su argomenti delicati. Che mettono in apprensione la popolazione. Anche quando non ce ne sarebbe bisogno.

Ma spesso tanti media mettono in atto strategie di ‘terrorismo psicologico’ per chissà quale motivo. Con il risultato di gettare le masse nel panico. Il primo argomento che Lopalco tocca è quello della seconda ondata.

E con il suo ottimismo rassicura tutti affermando che se anche dovesse esserci, non si verificherà mai quello che è accaduto da marzo a maggio nel nostro paese. Poi sulle parole del direttore dell’OMS di ieri la risposta è stata netta.

Per l’Organizzazione Mondiale della Sanità non solo la pandemia non è finita, ma i paesi si dovrebbero preparare al peggio.

–> Leggi anche Zanardi, nuova operazione neurochirurgica

Coronavirus

Lopalco afferma invece che questi scenari non riguarderebbero l’Italia, ma solo gli altri paesi che potrebbero rivivere momenti complicati nei prossimi mesi.

–> Leggi anche Coronavirus, Walter Ricciardi “L’aereo in questo momento va evitato”