Ieri è terminato anche il programma condotto dalla bravissima Mara Venier, ovvero Domenica In, ed ha fatto un ringraziamento speciale.

Mara Venier termina Domenica In: "Grazie anche a chi mi ha fatto del male"
Mara Venier termina Domenica In: “Grazie anche a chi mi ha fatto del male”

E’ andata i onda l’ultima puntata del programma condotto dalla super amata dal pubblico, Mara Venier, che ha salutato con un ringraziamento particolare.

Vediamo insieme che cosa è successo e cosa ha detto.

Mara Venier termina Domenica In: “Grazie anche a chi mi ha fatto del male”

La puntata che è andata in onda, per quanto riguarda il programma domenicale condotto da Mara Venier, è stata molto ricca.

LEGGI ANCHE —-> AL BANO RIVELA SU JASMINE CARRISI: “LEI NON è LA MIA EREDE”

Ci sono stati momenti divertenti in compagnia di Loretta Goggi e di Stefano De Martino, ma anche momenti molto toccanti come l’intervista a Romina Power, che ha parlato della sorella venuta a mancare, pochissimi giorni fa.

Questa edizione di Domenica In, è stata ovviamente particolare e segnata dall’emergenza sanitaria in corso per il Coronavirus.

Ma il programma ha ricevuto, ugualmente, un forte consenso di pubblico, che l’ha premiata domenica dopo domenica.

LEGGI ANCHE—-> ELISA ISOARDI NON REGGE E SCOPPIA IN LACRIME DURANTE LA DIRETTA TV

Mara, al termine della trasmissione ha fatto dei ringraziamenti ma si è tolta anche qualche soddisfazione, dichiarando:

“Grazie anche a chi mi ha fatto del male perché grazie al male sono diventa più forte per affrontare a testa alta tutto. Perché io posso andare a testa alta.”

In questi saluti, poi, è arrivato anche Nicola Carraro, ovvero il marito, con il quale ha festeggiato i 14 anni di matrimonio, ed ha anche ricevuto una nuova proposta di matrimonio.

Mara ha anche parlato del particolare periodo che abbiamo affrontato, e che stiamo affrontando tutt’ora a causa del coronavirus.

View this post on Instagram

#repost @stef_oto ・・・ Ci sono anni che fanno di tutto per farsi ricordare, stagioni della vita che hanno la giusta pretesa di volersi rendere immortali. Giorni che valgono un ricordo, attimi che profumano di eternità. Momenti che scazzottano con Dio per rimanere lì, fissi, immobili, fermando lo scorrere delle lancette, l’incedere, lento e al contempo violento, del tempo. Quest’anno è stato così. Tra consapevolezze e inciampi, tra dubbi e caparbietà, tra scatti e riscatti, tra debolezze e il coraggio di guardarsi sempre in faccia dritto negli occhi e riconoscersi. Ed è per questo che sono felice. Stanco ma felice. Nelle immagini qui sotto c’è un po’ di tutto il bello che ho vissuto quest’anno e tutto l’amore che provo per quello che faccio nella vita: l’unico mestiere al mondo che avrei potuto fare perché alle vocazioni non je puoi di’ “scusa, non me la sento”. Le vocazioni quando hai il culo di sentirle le devi assecondare e basta. E allora grazie a Domenica in, la trasmissione più bella della televisione italiana con lei, la più brava di tutti. Grazie Mara. Da almeno dieci anni. Per sempre. Grazie a chi ha condiviso con me questo viaggio lunghissimo e faticoso in redazione e dietro le quinte dello studio 3 della Dear e grazie, soprattutto, a chi lo ha condiviso anche fuori tra aperitivi e risate, tra lacrime e riflessioni, tra serate di chiacchiere e videochiamate! Perché a noi manco il coronavirus ci ha fermati! ❤️

A post shared by Mara Venier (@mara_venier) on

Ha parlato anche di quanto è andata in onda cona la paura, ma che sentiva il dovere di andare avanti, ma sicuramente ci saranno immagini che nessuno potrà mai dimenticare.

I suoi ringraziamenti finali sono terminati con la seguente dichiarazione per tutti quelli che le sono stati vicini al lavoro, ed anche per la dirigenza della Rai:

“Mi hanno fatto sentire importante, io che non mi sento mai una persona valida”