“Hai rovinato la famiglia”, è quanto ha scritto Mario Bressi, l’uomo che ha ucciso i propri 2 figli, Diego e Elena, e poi si è suicidato, nell’ultimo sms inviato alla moglie

"Hai rovinato la famiglia", così Mario Bressi nell'ultimo sms alla moglie
Mario Bressi e i figli Diego ed Elena

Sono tre i messaggi WhatsApp che Mario Bressi, l’uomo che ha ucciso i propri due figli gemelli di 12 anni, Diego ed Elena, nella loro casa di villeggiatura in Valsassina e poi si è tolto la vita, ha inviato tra le 2 e le 3 di ieri alla moglie Daniela Fumagalli. L’ultimo dei messaggi, da quanto emerge dalle indagini, sarebbe in realtà una lunga lettera in cui l’uomo, 45 anni, lancia pesanti accuse alla moglie ritenendola colpevole di “aver rovinato la loro famiglia“. Il computer dell’uomo è stato sequestrato nella sua abitazione a Gessate, nel Milanese, su disposizione della Procura della Repubblica di Lecco che indaga per appurare se la tragedia sia stata premeditata o se il padre sia stato colto da un raptus e se questo sia stato causato da una discussione al telefono con la moglie: in tal senso decisiva sarà l’analisi del pc che, pertanto, verrà affidata ad un consulente informatico esperto.

LEGGI ANCHE –> 17enne morto in incidente stradale: arrestata la 22enne, ubriaca, alla guida

L’ultimo sms di Bressi alla moglie: “Hai rovinato la famiglia”. Il legale della donna: “Non voleva portargli via i bambini

Come informa il portale tgcom24, è fissata per martedì l’esame autoptico dei corpi dei bambini, Diego ed Elena, ed in tale sede verranno eseguite anche le analisi tossicologiche. L’esame necroscopico, infatti, dovrà stabilire non solo l’orario della morte, collocata sulla base dei primi accertamenti tra la tarda serata di venerdì e le prime ore di sabato mattina, ma anche se i bambini siano stati sedati. Intanto Davide Colombo, legale della moglie, Daniela Fumagalli, in un’intervista concessa al quotidiano “Repubblica”, ha spiegato che la pratica per la separazione, considerata dagli inquirenti all’origine della tragedia, era ancora in embrione: “Non voleva portargli via i figli. La separazione era davvero agli inizi, non eravamo nemmeno ancora agli atti. Non mi risultano tensioni tra loro né minacce precedenti. Le cose si stavano muovendo con tranquillità”.

LEGGI ANCHE –> Insegnante 35enne muore dopo aver assunto cocaina: “Era la sua prima volta”