Un’insegnante che aveva una ferma posizione antidroga è morta nel corso di una festa in casa sua dopo aver assunto cocaina “forse per la prima e unica volta”.

insegnante


Un’inchiesta ha rivelato come Hannah McGurdy abbia tragicamente perso la vita dopo una lunga sessione di bevute con gli amici. La trentacinquenne ha costantemente raccontato ad amici e parenti della sua opposizione alla droga.

A gennaio, dopo una festa a casa sua a Manchester, gli amici “l’hanno messa a letto e l’hanno lasciata a dormire“. Ma non si è più svegliata e 13 ore dopo l’hanno trovata morta.

Gli esami tossicologici hanno mostrato che la donna aveva in corpo alcol e droghe.

Il medico legale della zona sud di Manchester, Chris Morris, ha detto: “Sono convinto che Hannah sia tragicamente morta a causa della tossicità della cocaina e dell’alcol.

Le indagini della polizia hanno concluso che non c’erano prove del coinvolgimento di terzi o di attività criminali che abbiano portato alla sua morte”.

Non ci sono prove che abbia preso l’alcol o la cocaina contro la sua volontà”.

Ritengo che Hannah abbia assunto cocaina forse per la prima e unica volta quando il suo giudizio è stato compromesso dall’alcol”.

L’ex marito, Liam, ha raccontato che la donna ha vissuto una vita sana.

Sono stato sposato con Hannah per 12 anni e in tutto questo tempo non ha mai preso nessun tipo di droga“, ha detto. “Lei è sempre stata contro queste cose“.

Ha continuato: “Capivo che a volte non era in sé, ma dal mio punto di vista faceva ancora un ottimo lavoro come mamma“.

Suo padre David Westerman credeva che avesse preso la sostanza per “cercare di impressionare” il suo nuovo compagno Leanne Fisher.

Era descritta come “una persona generalmente felice” che si godeva ogni tanto un drink con gli amici.