L’Istituto tedesco Robert Koch (RKI) per la Salute Pubblica ha dichiarato che le epidemie sono legate alle funzioni religiose, alle feste familiari e a luoghi come gli stabilimenti di confezionamento della carne, i centri logistici e i rifugi per i rifugiati.

germania coronavirus


Il tasso di diffusione del coronavirus in Germania è salito a 2,88 da 1,79 in un giorno, facendo scattare il timore che il paese possa andare incontro a una seconda ondata.

Un tasso di riproduttività, o “R”, di 2,88 significa che su 100 persone che hanno contratto il virus altre 288 persone si infetteranno.

L’istituto tedesco Robert Koch (RKI) per la Salute Pubblica ha detto che il tasso di R è salito da 1,79 il sabato a 2,88 la domenica, portando le infezioni al di sopra del livello necessario per contenerlo a lungo termine.

L’aumento si basa sui dati medi di 4 giorni dell’RKI, che riflettono i tassi di infezione di una o due settimane fa, sostiene l’istituto.

In una dichiarazione, RKI ha detto: “Poiché il numero di casi in Germania è generalmente basso, questi focolai hanno un’influenza relativamente forte sul valore del numero di riproduzione.

 

“Non è previsto un aumento del numero di casi a livello nazionale”.

 

Ma l’aumento del tasso di R ha fatto sì che i tedeschi temano una seconda ondata della malattia nel loro paese.

RKI ha detto che una lettura accurata dei modelli a lungo termine richiederà un paio di giorni, ma ha detto che i tassi di infezione sono aumentati in media di 2,03 nell’ultima settimana.

L’Istituto ha aggiunto che le epidemie sono legate alle funzioni religiose, alle feste familiari e a luoghi come gli stabilimenti di confezionamento della carne, i centri logistici e i rifugi per i rifugiati.

La Germania ha avuto ripetute infezioni da Covid-19 nei macelli, i cui dipendenti sono spesso migranti che vivono in alloggi affollati forniti dall’azienda.

A Gütersloh, più di 650 persone sono risultate positive al virus in uno stabilimento di lavorazione della carne nel nord-ovest del Paese.

A tutti i lavoratori che sono stati in contatto con qualcuno dello stabilimento è stato detto di andare in isolamento in attesa dei risultati del test.

Le autorità locali hanno anche chiuso scuole e centri di assistenza all’infanzia nella regione fino alla fine del mese, una mossa accolta con favore da Angela Merkel.