Al Bano Carrisi ha svelato un retroscena relativo a quanto gli è accaduto dopo la scomparsa di sua figlia Ylenia, sparita in circostanze misteriose

Ylenia Carrisi Al Bano sosteneva che tenessi sequestrata casa
(foto dal web)

La scomparsa di Ylenia Carrisi è ancora oggi avvolta nel mistero. La giovane sparì nel nulla nel gennaio del 1994 a New Orleans. Lì si trasferì mesi prima con l’idea di scrivere un libro. Fu allora che il padre Al Bano Carrisi iniziò a notare alcuni cambiamenti nella figlia prima che sparisse.

Cosa le sia accaduto non è ancora stato chiarito del tutto. Il cantante però si è convinto della morte della ragazza. Lo dimostra la sua richiesta di dichiarazione di morte presunta presentata e accolta al Tribunale di Brindisi.

Per questo motivo l’uomo chiama “sciacalli” tutti coloro che di tanto in tanto rivelano presunte indiscrezioni sulla sorte in vita di Ylenia. Sta di fatto però che le rivelazioni su presunti avvistamenti della figlia, nata dall’amore tra di lui e Romina Power non accennano a placarsi.

LEGGI ANCHE —> Loredana Lecciso fa una confessione su Al Bano: “loro lo incuriosiscono”

LEGGI ANCHE —> Al Bano la confessione dolorosa: “E’ così da sempre”

Ylenia Carrisi, Al Bano: “L’inviato di un Tg prestigioso sosteneva che la tenessi sequestrata in casa”

Ylenia Carrisi Al Bano sosteneva che tenessi sequestrata casa
(foto dal web)

Così l’artista si vede costretto a scagliarsi di nuovo contro coloro che speculerebbero sul destino della giovane, un mistero che rimane tale da più di 26 anni. A tal proposito nel corso di una lunga intervista ai microfoni de ‘Il Fatto Quotidiano‘, Al Bano rivela un particolare scioccante su un evento del passato che ha riguardato la vicenda della scomparsa della ragazza.

Poco dopo la sua scomparsa l’inviato di un Tg prestigioso sosteneva che io tenessi Ylenia sequestrata in casa per farmi pubblicità – ha svelato -. Pretendeva pure di intervistarmi“. Un episodio poco noto, forse inedito, ma che non può che lasciare sconcertati.