Coronavirus: dalla GB arriva una notizia che in tanti si spettavano: il SARS-Cov-2 è nato in laboratorio in Cina

Coronavirus

Coronavirus e dibattito sull’origine del virus che di tanto in tanto ritorna di moda. Soprattutto in queste ore pare essere di attualità. Ad aprire l’argomento è un ex esponente dei servizi segreti britannici. Si tratta di Sir Richard Dearlove che sembra avere le dee ben chiare.

La sua tesi scarta senza mezze misure la teoria del salto di specie e di contagio da animale all’uomo. Per Dearlove le origini vanno ricercate in Cina a Wuhan. Ma non all’interno del mercato del pesce o degli animali selvatici.

La ricerca va effettuata nei laboratori, dove è accaduto qualcosa di non chiaro ad oggi. La sua teoria rinnega con forza quella naturale e del pipistrello che l’avrebbe portata tramite un animale intermedio all’uomo.

Alla base di tutto ci sarebbe l’errore umano che avrebbe innescato una bomba esplosa contro l’umanità.

–> Leggi anche Coronavirus, il virologo Pregliasco: “Ci siamo, vi do una notizia positiva”

L’obiettivo per Dearlove va verso i due laboratori di Wuhan dove si stava lavorando a qualche rimedio

Coronavirus: la teoria di Sir Richard Dearlove, ex esponente dei servizi segreti britannici è chiara. La sua teoria, pubblicata su The Indipendent, è studiata da un gruppo di ricercatori britannici e norvegesi.

Dearlove è certo: ci sono elementi chiave nella sequenza genetica del virus che fanno pensare a qualcosa di innaturale ed artefatto. Per errore in uno dei due laboratori di Wuhan si stava lavorando a qualcosa. Che è sfuggito di mano.

Occhi puntati sul Centro per il controllo delle malattie di Wuhan e all’Istituto di Virologia della stessa città dove è cominciata la pandemia. Da quanto si apprende in questa teoria, pare che i cinesi stessero lavorando a qualche rimedio alla Sars.

–> Leggi anche Coronavirus e bassa mortalità nelle donne: dagli Usa arriva la spiegazione

Coronavirus

Con la ricerca di in vaccino per la malattia. Qualcosa nel laboratorio è andato storto e si è innescata la miccia che ha scatenato una sorta di bomba nel mondo.

–> Leggi anche Coronavirus: il bollettino del 4 giugno: i dati aggiornati dalle regioni