Coronavirus: il vademecum dell’ISS per non correre alcun rischio in spiaggia durante questa fase dell’emergenza

Coronavirus

Coronavirus e regole da rispettare in questa fase dell’emergenza. Che per tanti è quella finale. Ma che non deve portare ad abbassare la guardia, anche in estate e nei momenti di vacanza o svago. Il momento che tutti stanno aspettando è quello delle vacanze.

Con la voglia di milioni di italiani di mettersi alle spalle un periodo buio e di ricominciare con la vita normale. Come ci s dovrà comportare quindi in vacanza? Quali le regole da seguire per non correre nessun rischio?

E’ l’Istituto Superiore di Sanità a dettare alcune linee guida. Una sorta di vademecum riassuntivo per non andare incontro a rischi di contagio. Anche in una fase dell’epidemia che sembra da qualche settimana sotto controllo.

Innanzitutto ci sono le regole personali da attuare sempre. Come quella del distanziamento dalle altre persone e quella dell’igiene delle mani costante durante la giornata.

–> Leggi anche Coronavirus, Arcuri: “Al 31/12 un terzo degli italiani avrà fatto tampone”

Distanziamento, evitare gruppi e giochi. Temperatura all’ingresso pulizia superfici e prenotazioni online

Coronavirus e regole da seguire in estate su lidi e spiagge. Dall’Istituto Superiore di Sanità alcune regole da seguire per gli stabilimenti balneari. Innanzitutto la misurazione della febbre. Ma anche la prenotazione online.

Che resta uno strumento importante da mettere a disposizione delle persone per poter scegliere dei momenti o dei luoghi non troppo affollati. In spiaggia dovrà essere garantita la distanza tra le persone di almeno un metro.

Ma si dovrà garantire una volta al giorno anche la pulizia delle superfici. E ancora il divieto di assembramenti e l’assenza di giochi di gruppo non idonei a garantire il distanziamento. La regolamentazione degli accessi resta di fondamentale importanza.

Così come la cartellonistica che indica le regole che dovranno essere seguite nella permanenza al lido. Con le vacanze che saranno diverse dagli anni scorsi.

–> Leggi anche Coronavirus, Tarro sta con Zangrillo: “Distanziamento e mascherine inutili”

Coronavirus

Con una serie di misure che si rendono necessarie per avere una fase finale dell’emergenza senza alcun rischio contagio.

–> Leggi anche Autopsia George Floyd: “Positivo al Covid, morto di infarto”