Ennesimo femminicidio: a Cuneo, un militare 42enne, originario di Firenze, ha ucciso con 4 colpi di pistola, in auto, la compagna, una 44enne romena

Cuneo, uccide la compagna nel parcheggio di un supermercato
Cuneo, uccide la compagna nel parcheggio di un supermercato

Con il graduale ritorno alla normalità stiamo purtroppo assistendo ad una recrudescenza della violenza di genere: a Catania una donna di 50 anni ha ricevuto una prognosi di 27 giorni dopo essere stata selvaggiamente picchiata dal compagno, che le ha scaraventato addosso anche un cassonetto dei rifiuti, che ha dato in escandescenze per futili motivi. Non è tutto: una donna di 44 anni è stata uccisa a colpi di pistola nel parcheggio di un supermercato a Cuneo. Ad esplodere i colpi un uomo, un 42enne originario di Firenze ma residente a Pinerolo, in provincia di Cuneo, costituitosi subito dopo alla Polizia. Sulla base dei primi accertamenti, si tratterebbe di un delitto passionale. L’assassino ha raccontato alla agli agenti della Polizia di essere un militare. L’uomo è stato accompagnato in ospedale perché ferito a una mano: è stato lo stesso assassino ad avvertire la polizia che lo ha trovato in stato confusionale accanto a un’auto, sul sedile del passeggero della quale era adagiata la vittima, una cittadina romena.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, buone notizie da Pechino: risultati promettenti dal vaccino

Cuneo, uccide in auto la compagna, poi si costituisce. I due si conoscevano da almeno due anni

Il killer e la vittima, disoccupata, si frequentavano da due anni, da quando cioè erano stati fermati insieme, per un controllo, nel Cuneese. La pistola utilizzata dal killer è di piccolo calibro, acquistata a Firenze e regolarmente detenuta dall’uomo, il porto d’armi è stato rinvenuto all’interno dell’auto in cui si è consumato il delitto. Almeno quattro i colpi esplosi, due dei quali hanno raggiunto la vittima al petto senza purtroppo lasciarle scampo. Appena si riprenderà, sarà lo stesso militare 42enne, Francesco Borgheresi, a dover far luce su quanto accaduto nella propria autovettura e sul motivo che lo ha spinto ad impugnare la pistola contro la compagna per poi freddarla con 4 colpi.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, Inps: dati della Protezione Civile sui morti poco attendibili