Coronavirus: le dosi somministrate sull’uomo hanno dato buoni risultati per quanto riguarda la risposta immunitaria

Coronavirus

Coronavirus: continua la corsa contro il tempo per trovare un arma efficace che possa fermare la pandemia. In tutto il mondo si calcola che sono più di cento i vaccini in fase sperimentale che si stanno portando avanti.

Tanti i paesi, europei e non, che continuano la ricerche per poter arrivare in tempi accettabili ad un prodotto finito. Ma si parla comunque di mesi ancora, nella migliore delle ipotesi per fine 2020.

Una notizia incoraggiante arriva dalla Cina. Con il vaccino che sarebbe in fase avanzata di sperimentazione. I risultati dei primi test sull’uomo sarebbero positivi, ma anche sicuri e ben tollerati. Insomma le notizie buone che ci si attende in fasi preliminari.

La sperimentazione rappresenta uno step molto delicato, quindi non si potranno commettere errori per procedere poi alla fase finale. Ma stando alle notizie che arrivano da Pechino, il vaccino darebbe una risposta immunitaria contro il Sars-Cov-2.

–> Leggi anche Coronavirus, il bollettino del 22 maggio: mappa del contagio delle regioni

I primi test sono stati effettuati su 108 adulti sani di Wuhan. Ma già c’è una fase 2 con altri 500 adulti pronti

Coronavirus: procede senza sosta la sperimentazione in tutto il mondo di un vaccino efficace. Dalla Cina la notizia di passi in avanti nella sperimentazione sull’uomo. I test positivi su 108 adulti sani di Wuhan.

Il vaccino cinese crea anticorpi che sono in grado di individuare la proteina Spike e di conseguenza di combattere il virus Sars-Cov-2. Almeno questa è la versione che arriva dagli scienziati cinesi che stanno lavorando a questo vaccino.

Si sa che il vaccino è ben tollerato dai pazienti e non ha riportato nessuna conseguenza sulla salute in quanto a tossicità. Adesso in Cina pensano alla fase 2 della sperimentazione con ben 500 persone adulte pronte a ricevere dosi del vaccino.

–> Leggi anche Coronavirus, l’infettivologo:”Il virus ora è cambiato, vi spiego come”

Coronavirus

In questo modo la sperimentazione potrà proseguire con molta rapidità, e potrà dare risultati molto più veloci facendo accorciare probabilmente i tempi.

–> Leggi anche Coronavirus, Tg Leonardo: “Ricercatore attaccato da pipistrello a Wuhan”