La Warner Brothers e la CBS erano ansiosi di gestire The Big Bang Theory per “altri due anni”, secondo il production designer dello show John Shaffner – ma la situazione è cambiata quando Jim Parsons ha staccato la spina.

jim parsons


L’iconico show si è concluso nel maggio 2019 dopo 12 incredibili stagioni, diventando così la sitcom multi-camera più lunga della storia. Tuttavia, è stato anche affermato che i boss erano ansiosi di produrre ancora più episodi. Questo piano si è concluso quando la star di Sheldon Cooper, Jim, si è licenziata e i produttori hanno deciso di non continuare senza il loro protagonista. Parlando con Metro.it un anno dopo la messa in onda del grande finale di The Big Bang Theory, Shaffner ha rivelato il momento in cui ha saputo che era tutto finito – prima ancora che il cast lo sapesse.

“Era a metà della stagione”, ha iniziato Shaffner. “Eravamo in una settimana di pausa e siamo tornati e abbiamo fatto il nostro incontro di produzione dove abbiamo esaminato la sceneggiatura molto velocemente. Poi ci siamo alzati e siamo andati via e hanno iniziato a leggere il copione e da qualche parte in quel periodo si è sparsa la voce che era l’ultimo anno.”

“La notizia che stava finendo era trapelata perché la Warner Brothers aveva preparato un vero e proprio roll-out per spiegarlo a tutti, ma il cast non lo sapeva. Quello che era successo era che Jim Parsons si era messo in contatto con Chuck Lorre durante la settimana di pausa e aveva detto che non poteva più tornare e fare altro. E Chuck aveva sempre detto che se un membro del cast avesse lasciato lo show, lo show sarebbe dovuto finire. La Warner Brothers e la CBS volevano firmare per altri due anni“. Ha continuato: “Ero tornato in ufficio e ho scoperto questo e sono sceso sul palco e ho visto Johnny [Galecki] e Kaley [Cuoco] nel negozio di fumetti e si stavano abbracciando e piangendo. E’ stato molto difficile per un po’ di tempo per la gente accettare la decisione e la troupe era molto delusa perché era un buon lavoro. Ma ho davvero rispettato quello che ha fatto Jim. E’ meglio andarsene quando si sta ancora vincendo. Apprezzo molto la sua posizione. Sapevo che era difficile. Aveva molte delle battute più difficili da dire”. Jim ha spiegato le ragioni per cui si è tirato fuori da The Big Bang Theory e ha rivelato che in sostanza si trattava di sapere quando lasciar andare qualcosa.

Ho interpretato al meglio quel personaggio, e alcune persone avrebbero potuto farlo più a lungo probabilmente – non intendo il nostro show, ma questo rapporto con il personaggio”, ha detto al Power Of Pride di Variety. Ma mi sento come se avessimo davvero stravolto quel materiale per quello che era”.