Coronavirus: l’infettivologo Matteo Bassetti ha spiegato come il virus sia cambiato rispetto a qualche mese fa

Coronavirus

Coronavirus che potrebbe trovarsi in una fase meno virulenta già da qualche settimana. Sono tani gli esperti che ne stanno parlando. Con i dati che portano a prendere come abbastanza attendibile questa ipotesi.

A corroborare con i numeri questa possibilità c’è il calo dei ricoveri, e allo stesso tempo la diminuzione dei pazienti in terapia intensiva. Dato che potrebbe essere fuorviante quest’ultimo. Perché si potrebbe obiettare che le terapie intensive si svuotano a causa dei continui e costanti decessi.

Aspetto assolutamente veritiero. Ma bisogna considerare che rispetto a qualche mese fa non arrivano più i pazienti gravi che necessitano di interventi in terapia intensiva. E di questo avviso è anche l’infettivologo Matteo Bassetti.

Il direttore della Clinica Malattie Infettive del Policlinico San Martino di Genova da tempo ha la sensazione della perdita di virulenza del virus. In un intervista ad Avvenire ha confermato la sua sensazione.

–> Leggi anche Coronavirus, Mattia: “Paziente 1? Pesano di più le bugie sul mio conto”

“Abbiamo guardato in faccia al virus e notato differenze. E’ come una vasca senza tappo che si sta svuotando”

Coronavirus che perde forza? Le sensazioni di molti esperti ed infettivologi è questa. Ma si aspettano comunque le conferme da parte dei virologi. Che potranno arrivare tra qualche settimana. Al momento si possono analizzare i dati che si hanno a disposizione.

Partendo dai tempi. Dal 4 maggio ci sono state le prime aperture, con la fine del lockdown. E considerando i tempi di incubazione dai 4 ai 6 giorni, si può dire che la situazione è molto positiva.

“Prima arrivavano pazienti gravi, anche molto gravi che richiedevano intubazioni e utilizzo delle terapie intensive. Adesso ci sono pochi pazienti e con sintomi molto lievi rispetto a prima”. Queste le parole dell’infettivologo che fanno ben sperare.

–> Leggi anche Coronavirus, Tg Leonardo: “Ricercatore attaccato da pipistrello a Wuhan”

Coronavirus

Bassetti descrive il virus come una “vasca senza tappo che lentamente si sta svuotando”. Mostrando i dati che confermano l’andamento in questa tendenza.

–> Leggi anche Fase 2, Conte: “Lavoro? Il governo si impegna per un obiettivo principale”