Tragedia nella Bassa bergamasca: un bambino di 10 anni è morto schiacciato dall’ingranaggio di chiusura di un cassonetto per la raccolta degli indumenti usati

Bambino di 10 anni morto schiacciato dallo sportello di un cassonetto per la raccolta degli indumenti usati
Bambino di 10 anni morto schiacciato dallo sportello di un cassonetto per la raccolta degli indumenti usati

Un bambino di 10 anni è morto dopo essere rimasto incastrato nello sportello di un contenitore per la raccolta di indumenti usati sui cui si era arrampicato probabilmente per prenderne alcuni. La tragedia è avvenuta a Boltiere, nella Bassa bergamasca. A dare l’allarme è stata una donna di passaggio. I vigili del fuoco sono intervenuti riuscendo a liberare il bambino dal meccanismo ed a trasportarlo, in condizioni che sono apparse subito disperate, all’Ospedale “Giovanni XXIII” di Bergamo dove, nonostante i tentativi di rianimarlo da parte dei sanitari, è morto poco dopo: troppo gravi le ferite da schiacciamento. Molto probabilmente verrà disposta l’autopsia sul corpo del piccolo.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, in Lombardia risalgono i contagi: 462 nelle ultime 24 ore

Bambino di 10 anni morto incastrato nello sportello di un cassonetto per la raccolta degli abiti usati

Il piccolo, figlio di una coppia italo-ivoriana che ha altri 4 figli e che abita in un alloggio popolare assegnato dal comune per la gravi condizioni di indigenza, era da solo quando si è arrampicato sul cassonetto. Come detto, ad accorgersi della situazione è stata una donna di passaggio che ha dato subito l’allarme. Sono prontamente intervenuti due ambulanze, l’automedica del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri. Come ricostruito dall’edizione on line de “Il Messaggero”, i pompieri hanno dovuto smontare il cassonetto, dotato di un meccanismo che funziona solo per inserire abiti e che impedisce di estrarli anche servendosi di ganci, per liberare il piccolo, il quale forse si era arrampicato fino all’imbocco per prendere indumenti rimanendo purtroppo incastrato nell’ingranaggio di chiusura del cassonetto.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, Azzolina: “A Settembre ritorno a scuola, lavoriamo ad un piano”