Flavio Insinna, presentatore de L’Eredità, nel corso dell’anteprima del quiz in onda su Rai 1, ha letto una lettera emozionante inviata da uno spettatore

Flavio Insinna Eredità lettera
(foto dal web)

Anche nel tardo pomeriggio di oggi nel corso dell’anteprima de L’Eredità, Flavio Insinna ha condiviso un messaggio con i telespettatori. Il presentatore ha parlato così di una delle lettere ricevute dalla redazione della trasmissione, in onda su Rai 1. Si ricorda che il conduttore, sin dal lockdown dovuto all’emergenza Coronavirus, ha sempre letto gli scritti degli ammiratori del programma.

Tantissime lettere, un numero impressionante, tanto che Flavio non è riuscito a leggerle tutte. Ora però l’uomo sta cercando di non dimenticarne nessuna. Ora Insinna ha mostrato un biglietto su cui era attaccata una bandiera dell’Italia. Il padrone di casa del quiz ha detto. “Ho ricevuto questa lettera bellissima dal Signor Pietro, di Paterno Calabro, in provincia di Cosenza“.

LEGGI ANCHE —> L’eredità la campionessa vince ma Insinna dichiara: “Purtroppo, però”

LEGGI ANCHE —> Flavio Insinna chiede scusa per l’accaduto: “Non l’ho fatto di proposito”

Flavio Insinna e la lettera del signor Pietro prima dell’Eredità: “Anche adesso, calma!”

Flavio Insinna Eredità lettera
(foto dal web)

Si tratta di un messaggio che il presentatore ha letto quest’oggi, secondo giorno di allentamento del lockdown in Italia. Il conduttore ha così invitato gli spettatori alla prudenza. Infatti il rischio è che parte delle persone interpretino la riapertura parziale delle attività come un ritorno alla vita normale al 100%. Ad esempio dimenticando regole fondamentali per evitare una nuova ondata di contagi.

Flavio ha quindi letto quanto gli ha scritto il signor Pietro durante il periodo di lockdown. “Resto a casa, scriveva Pietro, perché era il periodo di quarantena. Ma, anche adesso, calma! Ci sono tante piccole attenzioni da rispettare“. Oltre alle parole in questione, Insinna ha ricordato che nelle puntate de L’Eredità di questi giorni si gioca per il Bonus Alimentare. Stiamo parlando di una Onlus che redistribuisce alimenti regalando ai soggetti più povere della popolazione.