Dopo il Dpcm di domenica scorsa il Presidente della FIGC Gabriele Gravina ha sospeso l’attività fino al prossimo 14 giugno

Gravina, FIGC, ha sospeso l'attività agonistica fino al 14 giugno
Il Presidente della FIGC Gabriele Gravina

Nuova puntata della telenovela della ripartenza del calcio che ormai sta stancando gli addetti ai lavori e i tifosi: la Figc ha prorogato la sospensione dell’attività sportiva fino al 14 giugno. La decisione è stata presa dal Presidente Gravina in seguito al Dpcm di domenica scorsa che sospende “tutti gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina in luoghi pubblici e privati” fino, appunto, al 14 del prossimo mese. Un atto dovuto, quindi, “nelle more di ogni ulteriore e auspicabile decisione delle autorità competenti”. Il weekend del 13-14 giugno era stato indicato come data possibile per far ripartire la Serie A. Nel frattempo a rendere ancora più tortuosa la strada verso la ripresa del campionato di Serie A uno studio dei ricercatori dell’Università di Princeton, secondo il quale le temperature estive nei prossimi mesi non serviranno a contenere l’espansione del coronavirus.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, Azzolina: “A Settembre ritorno a scuola, lavoriamo ad un piano”

Calcio, la FIGC sospende l’attività fino a 14 giugno. Le temperature più alte non rallenteranno il coronavirus

“Prevediamo che il clima più caldo e umido non rallenterà il virus nella fase iniziale della pandemia”, ha spiegato la prima autrice dello studio Rachel Baker. Il clima, in particolare l’umidità, ha un ruolo nella diffusione di altri coronavirus e di quelli dell’influenza. Ma questo fattore, secondo i ricercatori della Princeton, è limitato da un altro elemento più importante: ovvero un’immunità collettiva non ancora sufficiente contro il Sars-Cov-2. Un’altra tegola, quindi, sul mondo del calcio italiano visto che le autorità sanitarie e il governo subordinano il nulla osta alla ripartenza del calcio all’osservazione dell’andamento della curva epidemiologica. Intanto, dopo la Bundesliga, che è ripartita nel week end scorso, anche la Liga spagnola scalda i motori, con il via che è fissato per il 12 giugno per completare le 11 giornate che mancano alla conclusione entro il 29 luglio, come da deadline stabilita dall’Uefa, attraverso un fitto programma di match dal lunedì al venerdì.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, dati positivi dai primi test del relativo vaccino