Coronavirus: il barbiere è risultato positivo al tampone, ma da diversi giorni era stato nelle case dei suoi clienti

Coronavirus

Coronavirus: incredibile la vicenda che ha riguardato un barbiere in Sicilia. Che è risultato positivo al tampone dopo aver accusato sintomi di febbre e tosse. Ma che nei giorni scorsi era stato in almeno 40 case per lavorare abusivamente.

Purtroppo in Italia tanti sono stati i barbieri e parrucchieri che hanno continuato a svolgere la loro attività per le case anche nelle settimane di lockdown totale. Mettendo a rischio non solo la loro salute ma anche quella delle persone in casa.

Il fenomeno denota infatti irresponsabilità sia da parte dei barbieri e dei parrucchieri, ma anche di chi ha violato comunque la legge chiamandoli e facendoli entrare nelle case. Il caso del barbiere positivo arriva da Campofranco, in provincia di Caltanissetta.

La Sicilia ad oggi ha avuto pochissimi casi. Ma questo episodio rischia di creare un focolaio nel paese di duemila abitanti.

–> Leggi anche Trump: “Entro la fine dell’anno il vaccino anti-CoVid-19”

Scatta la quarantena per 40 famiglie. Per l’uomo reati contro la salute pubblica e arresto fino a 3 anni

Coronavirus ed attività svolte nel periodo di lockdown in modo abusivo. Si teme purtroppo che tanti siano stati i casi di barbieri e parrucchieri che anche nelle settimane di stop totale abbiano continuato in modo abusivo le loro attività.

Qualche giorno fa il barbiere ha cominciato ad avere sintomi allarmanti con febbre e tosse. Al tampone Covid-19 è risultato positivo. A quel punto ha dovuto riferire delle persone con le quali è venuto a contato negli ultimi giorni.

Entrato in almeno 40 famiglie, c’è il rischio per queste persone e i loro cari. Tra i clienti anche un medico che lavora in una casa di cura di un paese vicino. Scattata la quarantena per tutti.

Il sindaco di Castelfranco ha messo in atto le misure di emergenza e il protocollo per le situazioni di possibilità di focolaio. Quarantena per le 40 persone.

–> Leggi anche Marika Fruscio provoca ancora da Instagram: la scollatura infiamma il web

Coronavirus

Forze dell’ordine allertate, si indaga sulla vicenda e guai in vista per il barbiere. Per lui ipotizzati reati contro la salute pubblica. Rischia il carcere da sei mesi a tre anni.

–> Leggi anche Barbara D’Urso si arrabbia in diretta: “Siete dei deficienti”