Mistero a Capodacqua, frazione di Foligno, dove una bimba di tre anni, allontanatasi da casa, è stata trovata morta annegata nella piscina di una villa

Bimba morta annegata piscina
(foto dal web)

Durante la scorsa puntata di Chi l’ha Visto? un appello rivolto a chi abbia notato qualcosa a Capodacqua, frazione di Foligno, in provincia di Perugia. In quel luogo è stata trovata morta una bambina di tre anni che si era allontanata da casa. La bimba è annegata in una piscina.

A non convincere molte persone è il fatto che difficilmente la piccola sia potuta arrivare lì da sola. Ora si attende l’autopsia. Dall’esame si potranno capire orario e cause della morte.

L’inviata della trasmissione, in onda su Rai Tre, evidenzia l’incredulità da parte di tutti nel perugino. Infatti, secondo molte persone, non è credibile il fatto che una bambina di tre anni sia riuscita a percorrere quelle stradine ripide lunghe due-tre chilometri.

LEGGI ANCHE —> Scacco alla mafia: 91 arresti. Ex concorrente del GF10 prestanome dei boss

LEGGI ANCHE —> Brescia, uccide la moglie davanti ai tre figli minorenni

Bimba morta annegata in piscina | Vicenda che ricorda i casi del “mostro di Foligno”

Bimba morta annegata piscina
(foto dal web)

L’unica certezza è che la bimba non ha camminato strade asfaltate. Chi ha parlato è il custode della villa, in cui Greta è stata trovata esanime. “Non può essere arrivata qua da sola“. Gli investigatori stanno guidando l’inchiesta per fare luce sulla vicenda.

Il decesso della bambina ha ricordato i casi del “mostro di Foligno”. L’arresto, avvenuto 27 anni fa, di Luigi Chiatti, responsabile degli omicidi di Simone Allegretti, di 4 anni, ucciso il 6 ottobre del 1992, e di Lorenzo Paolucci, di 13 anni, ucciso il 7 agosto del 1993 a Casale, altra frazione sulla montagna folignate.

Per questi delitti Chiatti è stato condannato per duplice omicidio e giudicato semi infermo di mente. L’uomo ha finito di scontare la sua pena nel 2015. Adesso si trova in una struttura sanitaria di sicurezza.