Situazione preoccupante nello stato di New York, dove si segnalano almeno 100 contagi di bambini colpiti dalla sindrome di Kawasaki

Coronavirus New York bambini sindrome Kawasaki
(Getty Images)

A New York sono morti tre bambini per via di una rara sindrome infiammatoria, simile alla malattia di Kawasaki, connessa al Coronavirus. La notizia è stata resa nota da Andrew Cuomo, governatore dello Stato statunitense, all’interno del proprio briefing giornaliero. Una informazione giunta poche ore dopo da quella, rilanciata dallo stesso, riguardante il decesso di un bambino di cinque anni collegata al Covid-19 e a una malattia che ha in comune segni di shock tossico come quelli della rara sindrome di Kawasaki.

Stando a quanto ha rivelato il numero uno stesso, le complicazioni vedono sintomi gravi. Stiamo parlando dei vasi sanguigni ingrossati e delle problematiche cardiache. Sarebbero circa 73 i bambini a New York con diagnosi di sintomi comuni alla malattia di Kawasaki. Nel corso della giornata di venerdì, Cuomo aveva spiegato su Twitter che su questi casi si starebbero svolgendo indagini delle autorità sanitarie locali.

LEGGI ANCHE —> Coronavirus: in Italia morti 161 medici e 39 infermieri nella pandemia

LEGGI ANCHE —> Coronavirus, scuola: c’è l’ipotesi mascherine obbligatorie da settembre

Coronavirus New York, 100 bambini con malattia Kawasaki: per il governatore Cuomo “si tratta di una situazione inquietante”

Coronavirus New York bambini sindrome Kawasaki
(Getty Images)

Quest’ultimo aveva dichiarato. “A New York sono stati segnalati 73 casi di bambini che si sono gravemente ammalati con sintomi simili alla sindrome di Kawasaki e alla sindrome da shock tossico. Giovedì, un bambino di 5 anni è deceduto per queste complicazioni, che si ritiene siano state causate da Covid-19“. Per Cuomo, “si tratta di una situazione molto inquietante“. In totale si sarebbe arrivati ad almeno 100 bambini affetti da questa rara e pericolosa sindrome infiammatoria.

Il governatore si è rivolto a tutti i genitori di prestare attenzione e a cercare assistenza sanitaria qualora i loro figli presentino sintomi compatibili con la patologia. Si tratta di febbre alta persistente, dolori addominali, vomito, colore della pelle cambiato, difficoltà a urinare, irritabilità e confusione. Nell’ultimo giorno nello Stato di New York, Paese degli Stati Uniti con più casi di Coronavirus, sono stati registrati 226 morti dovuti al Covid-19, a fronte dei 216 della giornata precedente. In discesa invece le persone ricoverate negli ospedali, calati da 604 a 572 soggetti.