Roma, le organizzazioni sindacali Orsa Tpl e USB Lavoro Privato lanciano l’allarme. I mezzi di trasporto sono troppo affollati”.

Coronavirus, Fase 2. A Roma mezzi affollatti, si rischia uno sciopero
I sindacati annunciano uno sciopero dei mezzi

A Roma, i conducenti dei mezzi di trasporto che, in questi pochi giorni dall’inizio della Fase 2, stanno lavorando lanciano un allarme “i mezzi di trasporto pubblico rischiano di diventare un potenziale veicolo di diffusione del contagio”.

LEGGI ANCHE—>CORONAVIRUS, L’ORDINANZA: “MATURITA’, TUTTI AMMESSI PER COLPA DEL VIRUS”

Per i sindacati l’Ordinanza della Regione Lazio metterebbe a repentaglio salute e sicurezza”.

Per l’ affollamento dei mezzi di trasporto, i sindacati annunciano uno sciopero.

Basti pensare che su un bus da 12 metri sono autorizzate a salire fino a 50 persone! Tale disposizione appare fortemente in contrasto con i contenuti del DPCM 26 aprile 2020, incongruente rispetto alle misure in esso contenute, rendendo impossibile rispettare la distanza interpersonale di almeno 1 metro”.

Atac, Cotral e Roma Tpl vorrebbero indire uno sciopero e quindi presto si potrebbero fermare quindi autobus metro e ferrovie.

LEGGI ANCHE—> CORONAVIRUS, ATTENTI ALL’IPOSSIA SILENTE | SINTOMI LIEVI MA CONSEGUENZE GRAVI

Dai sindacati poi si alza la voce per la mancanza di controlli che riguardano le misure di contenimento  e prevenzione “Un nodo irrisolto che abbiamo sollevato già prima dell’inizio della fase 2, con le aziende che non riescono a far fronte esclusivamente col personale a disposizione e il supporto delle Istituzioni che appare ancora decisamente insufficiente”.

Coronavirus, Fase 2. A Roma mezzi affollatti, si rischia uno sciopero
“Mezzi affollati e pochi controlli”

Questo è quello che dicono le organizzazioni sindacali Orsa Usb “espone il personale che opera frontline a ulteriori rischi  e scarica su di esso tutte le difficoltà di questa situazione emergenziale”.