Vediamo di capire meglio, cosa ha riportato l’Ansa, e per quale motivo il Coronavirus è molto contagioso anche solamente con sintomi lievi.

Coronavirus: molto contagioso anche con sintomi lievi
Coronavirus: molto contagioso anche con sintomi lievi

E’ arrivata tramite l’Ansa, la comunicazione che il coronavirus, può essere molto contagioso anche se si manifestano solamente sintomi lievi.

Vediamo meglio insieme la ricerca che è stata condotta.

Coronavirus: molto contagioso anche con sintomi lievi

Lo studio è stato condotto in Germania, ed è stato pubblicato sulla rivista Nature, da un gruppo di ricercatori dell’Università Charité di Berlino con a capo il virologo Christian Drosten.

Nella ricerca si parla di una diffusione del Coronavirus, anche da chi contrae la malattie ma manifesta solamente dei lievi sintomi, ma riesce a moltiplicarsi ugualmente nelle alte vie respiratorie.

LEGGI ANCHE —-> CORONAVIRUS: RAGAZZO DENUNCIATO 6 VOLTE IN 10 GIORNI è STATO ARRESTATO

Per la ricerca sono stati studiati nove pazienti a Monaco, con un largo margine di età, ovvero sia giovani che persone adulte, ma tutte con sintomi lievi del Covid-19.

Ed hanno indicato che c’è un attiva replicazione del virus, nel tratto respiratorio superiore, e che possono diffondere il virus, a grandi livelli, nelle prime settimane dalla comparsa dei sintomi.

I pazienti erano tutti ricoverati presso lo stesso ospedale di Monaco, ed hanno analizzato vari tipi di campione, come il muco, il sangue, l’espettorato, l’urina e le feci, e l’alto livello di diffusione del virus era ben visibile nella prima settimana.

LEGGI ANCHE —–> CORONAVIRUS, BURIONI: “ANIMALI CONTAGIATI POSSONO ESSERE UN VANTAGGIO PER IL VACCINO”

Hanno anche scoperto che è possibile prelevare dei campioni, sia dalla gola che dai polmoni fino all’ottavo giorno, anche se i sintomi si riducevano.

Due pazienti, che hanno mostrato anche i primi segni della polmonite, hanno rilasciato alti livelli del Covid-19 fino al 11 giorni dalla comparsa dei sintomi.

Coronavirus: molto contagioso anche con sintomi lievi
Lo studio è stato condotto su 9 pazienti a Monaco di larga fascia d’età

E per finire, il materiale genetico, ovvero il suo Rna, è rimasto visibile nel’espettorato anche dopo la fine dei sintomi.

Per quanto riguarda l’analisi dei campioni di feci ed urina, non è stata rilevata nessuna traccia del Coronavirus.

Questo è quanto è stato comunicato ed anche riportato dall’Ansa.