Vediamo insieme come è possibile richiedere l’indennità di 600 euro dal sito dell’Inps, che è stata messa a disposizione a causa del Covid-19.

Coronavirus: come richiedere l'indennità di 600 euro sul sito dell'Inps
Coronavirus: come richiedere l’indennità di 600 euro sul sito dell’Inps

Cerchiamo di capire, come è possibile richiedere l’indennità di 600 euro dal sito dell’Inps, che è stata messa a disposizione, in questo momento dove tutto è fermo a causa del Coronavirus.

Vediamo anche a chi spetta.

Coronavirus: come richiedere l’indennità di 600 euro sul sito dell’Inps

Come prima informazione che ci viene fornita è per chi ha lavorato in nero, ovvero in questo caso di potrebbe aspettare il mese di aprile per poter richiedere il Reddito di emergenza.

Mentre, per quanto riguarda l’indennità Covid-19, ovvero i 600 euro, che è possibile richiedere tramite una procedura sul sito dell’Inps, spetterà a milioni di italiani, compresi anche molti liberi professionisti.

LEGGI ANCHE —–> PARTE DA FABBRICHE E CANTIERI IL PIANO PER RIMETTERE IN MOTO IL PAESE GIà ENTRO APRILE

La prima informazione utile, per i liberi professionisti, è aver aperto la propria Partita Iva, prima del 23 febbraio 2020.

Sarà possibile richiedere dal sito dell’Inps, oppure su MyInps, e poi andare nella sezione per le prestazioni a sostegno del reddito, per poter fare la domanda.

Troveremo direttamente la voce Indennità Covid.

Le varie categorie che possono fare richiesta del bonus dei 600 euro sono le seguenti:

1. Professionisti con partita IVA e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa (con l’apertura della partita Iva o del contratto entro il 23 febbraio 2020)

2Lavoratori autonomi iscritti alla Gestione speciali dell’Assicurazione generale obbligatoria, cioè gli artigiani, i commercianti, i coltivatori diretti, coloni e mezzadri

LEGGI ANCHE —-> CORONAVIRUS, MINISTRO SPERANZA: “LA PROROGA DELLE MISURE RESTRITTIVE NON SARà BREVE”

3. Lavoratori del turismo e degli stabilimenti termali: i dipendenti stagionali del turismo e degli stabilimenti termali devono aver interrotto il loro lavoro tra il 1 gennaio 2019 e il 17 marzo 2020

4. Lavoratori agricoli operai a tempo determinato: bisogna dimostrare che nel 2019 si sia lavorato almeno 50 giornate di effettivo lavoro agricolo dipendente

5. Lavoratori dello spettacolo iscritti al Fondo pensioni dei lavoratori dello spettacolo: bisogna avere almeno 30 contributi giornalieri versati nel 2019, non avere più di 50 mila euro di reddito e non avere, al 17 marzo 2020, un rapporto di lavoro

Per chi riceve già la pensione, non può fare richiesta del bonus, come chi già prende il reddito di cittadinanza.

Coronavirus: come richiedere l'indennità di 600 euro sul sito dell'Inps
Sarà possibile richiedere l’indennità anche per chi non versa i contributi all’Inps

Per quanto riguarda chi è un geometra, un giornalista, un medico o un ingegnere, può chiedere direttamente informazioni al proprio ente previdenziale.

Il ministro del Lavoro, ha firmato un Decreto ed ha aperto la possibilità anche ad altre categorie che non versano i contributi all’Inps.