Coronavirus: il premier Conte ha ammesso le difficoltà che il governo sta incontrando in questa crisi durissima

Coronavirus

Coronavirus: il premier Giuseppe Conte ha informato il Senato sull’emergenza in Italia. In un aula profondamente scossa per quello che sta accadendo nel nostro paese, il presidente del Consiglio ha manifestato la gravità della situazione. Ma allo stesso tempo la fiducia che al più presto si possa uscire da questa crisi.

“La diffusione dell’epidemia ha innescato, in Italia e in Europa, una crisi senza precedenti, che sta esponendo il nostro Paese a una prova durissima”. Il premier ha anche aggiunto che questa situazione di necessità sta creando inevitabilmente un impatto negativo al sistema produttivo, alle imprese e ai lavoratori.

Ma per il premier non si deve mollare proprio in questo momento. Si deve andare avanti con le misure di contenimento. L’impegno del governo, aggiunge Conte, è quello di restare al fianco delle regioni. Non solo bisogna fare attenzione alla crisi di quelle del nord. Ma bisogna dare supporto anche al centro sud.

–> Leggi anche Coronavirus, Protezione Civile: Angelo Borrelli è negativo al tampone

“Impensabile che la nostra collocazione geopolitica possa essere influenzata dalle forniture dei dispositivi medici”

Coronavirus: nell’informativa al Senato sull’emergenza il premier Conte è stato molto chiaro. Confermato il pieno sostegno a tutte le regioni in modo indistinto. A quelle del nord per fermare la crisi terribile che stanno attraversando. A quelle del centro sud per evitare che si possa arrivare alle criticità vissute al nord.

Ma il premier ha voluto stoppare anche tutte le polemiche portate avanti dalle opposizioni. E che fanno riferimento ad un comportamento diverso da regione a regione da parte del governo in base al loro colore politico.

“Ho letto di qualche uscita polemica. E’ impensabile che la nostra collocazione geopolitica possa essere influenzata dalle forniture dei dispositivi medici. Vi prego non insistiamo più”.

–> Leggi anche Coronavirus, contagiati 5000 operatori sanitari: prima richiesta di risarcimento

Coronavirus

Spente tutte le polemiche. Per il premier adesso si deve pensare a lavorare insieme senza divisioni per il bene del paese. E senza guardare al colore politico degli schieramenti.

–> Leggi anche Coronavirus, Ilaria Capua: “Ottimista per l’Italia, i contagi calano”