Coronavirus: Angelo Borrelli negativo al tampone. Ancora in stato influenzale, continuerà a lavorare da casa

Coronavirus

Coronavirus: Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile, è risultato negativo al tampone. Nella giornata di ieri aveva accusato una febbre sospetta e uno stato influenzale. Sintomi che avevano spinto i medici ad effettuare un controllo per monitorare le sue condizioni.

Ed eventualmente accertarsi sulla possibilità di aver contratto il Covid-19. Il risultato negativo del tampone non cambia però lo scenario per lui. Che sarà costretto a rimanere ancora a riposo e a saltare le conferenza stampa di aggiornamento.

Con i dati che vengono forniti dalla Protezione Civile ogni giorno. E i numeri di questo drammatico ‘bollettino’ proveniente dalle regioni di tutta Italia. Numeri che per fortuna da quattro giorni sembrano in calo rispetto ad una settimana fa.

Situazione che in ogni caso verrà aggiornata anche oggi con i dati ufficiali alle 18 circa.

–> Leggi anche Coronavirus: dimessa la prima paziente trattata con Tocilizumab a Napoli

Situazione che preoccupa in tutte le regioni del Nord. In Veneto si va verso i 7mila casi. Numeri alti anche per i decessi: sono 287

Coronavirus e situazione che preoccupa in tante regioni del Nord. In primo luogo c’è la Lombardia che detiene questo triste primato sia per il numero dei contagiati che dei decessi. Province di Bergamo e Brescia con situazioni drammatiche.

A seguire ci sono Emilia Romagna, Veneto e Piemonte. Con notizie di terapie intensive al collasso e medici impotenti di fronte ad una pandemia che sta toccando cifre impressionanti nel nostro paese.

Situazione come detto difficile in Veneto. Con il numero dei contagi che è arrivato ai 7000. Un numero che preoccupa insieme a quello dei decessi che sono arrivati a 287. Sono 17457 le persone attualmente in isolamento domiciliare.

Le persone guarite sono 508. Il numero dei ricoverati è di 1447, 326 le persone in terapia intensiva con un incremento nelle ultime 25 ore di 8 pazienti. Situazione in aggiornamento con i dati definitivi nel pomeriggio.

–> Leggi anche Coronavirus, contagiati 5000 operatori sanitari: prima richiesta di risarcimento

Coronavirus

Nelle prossime ore i dati aggiornati regione per regione e quelli complessivi. Che ci faranno capire se per il quinto giorno consecutivo si potrà parlare di calo delle criticità.

–> Leggi anche Coronavirus, Ilaria Capua: “Ottimista per l’Italia, i contagi calano2