Sono 5000 ad oggi gli operatori sanitari contagiati dal coronavirus: un avvocato di Torino, al quale si è rivolta la famiglia di una delle vittime professionali del covid-19, preannuncia una richiesta di risarcimento

5000 operatori sanitari infettati dal covid-19: prima richiesta di risarcimento
5000 operatori sanitari infettati dal covid-19: prima richiesta di risarcimento

Eroi, ormai così sono riconosciuti i medici, gli infermieri ed il personale socio-assistenziale impegnati sulla prima linea del fronte della guerra contro il coronavirus. Ultimo attestato in tal senso in ordine di tempo arriva da Ryan, Direttore del programma di emergenza sanitaria dell’Organizzazione Mondiale della Sanità: “Ammiriamo i nostri colleghi in Italia, sono degli eroi. Stanno lottando con forza e coraggio. Approviamo e sosteniamo le misure prese dall’Italia contro il coronavirus”. Ammirazione giustificata non solo dall’indefesso impegno profuso ma anche dall’altissimo prezzo che stanno pagando in termini di contagiati e di vittime: su 57.721 contagiati ad oggi ben 5000 sono medici ed infermieri, con 30 camici bianchi deceduti nell’esercizio della loro attività professionale. A rendere noto i suindicati dati statistici, con una lettera indirizzata al Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Brusaferro per chiedergli di attivarsi immediatamente per garantire al personale sanitario adeguati dispositivi di protezione individuale, i segretari nazionale, Palermo, e piemontese, Rivetti, del sindacato dei camici bianchi ANAOO ASSOMED.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, Ilaria Capua: “Ottimista per l’Italia, i contagi calano”

Coronavirus, contagiati 5000 operatori sanitari, ieri deceduti altri 4 medici: prima richiesta di risarcimento

Solo ieri si sono contati 4 medici caduti nell’esercizio delle loro funzioni: si tratta di tre medici di famiglia e per la prima volta di un odontoiatra, di 49 anni. Motivo per cui l’avvocato Arnone, di Torino, al quale si è rivolta la famiglia di una vittima professionale del covid-19, ha preannunciato un’azione legale contro il governo per non aver saputo garantire l’incolumità degli operatori sanitari: “Lo Stato deve indennizzare le famiglie dei medici e degli infermieri deceduti per la loro attività di tutela della salute pubblica”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, Gallera: “Non sarà tutto finito tra 10 giorni”