Coronavirus, buone notizie dalla Lombardia con i dati sui contagi (+723): diminuisce la crescita giornaliera

Coronavirus

Coronavirus, i dati della Lombardia evidenziano un rallentamento della crescita sia dei contagi che dei decessi. Una buona notizia che si inserisce nel dato generale della decrescita anche a livello nazionale.

I numeri nello specifico parlano di 723 nuovi positivi ai test, 296 decessi rispetto a ieri e 624 guariti. Il dato complessivo (che comprende anche decessi e guariti) è di 32.346 che si può rapportare al parametro nazionale che è di 74.386, quasi il 50%.

Numeri che confermano la Lombardia come regione più colpita della pandemia. La seconda regione è l’Emilia Romagna con un numero complessivo di contagi è di 8.256 (complessivi 10.054). Poi si registrano a stretto giro il Veneto con 5.745 (6.442) e Piemonte con 5.556 (6.024).

Dopo queste quattro regioni ci sono a seguire la Toscana con 2.776 (2.972) e le Marche con 2.639 (2934). Numeri medio alti anche per la Liguria con 1.826 (2.305).

–> Leggi anche Coronavirus, orrore in Germania: tutti morti in una casa di riposo

Conte: “In Italia e in Ue una crisi senza precedenti che ci sta costringendo ad una prova durissima”

Coronavirus e numeri che sembrano calare e dare una tregua anche nella giornata di oggi. Anche se non bisogna abbassare la guardia perché la fine è ancora lontana e non si possono adesso commettere passi falsi.

Il premier Giuseppe Conte, nel corso dell’informativa alla camera, ha dichiarato che “In Italia e in Ue è in atto una crisi senza precedenti. Che ci sta costringendo ad una prova durissima”. Parole del capo del governo che testimoniano la difficoltà in atto.

Per quello che riguarda le regioni si nota che sotto i duemila contagi ci sono Lazio con 1.675, Trentino con 1.058, Campania con 1.072, Friuli 1.139 e Puglia con 1.023. Secondo i dati forniti dal sito del Ministero della Salute sotto la soglie dei mille contagiati ci sono le restanti regioni.

–> Leggi anche Coronavirus, orrore in Germania: tutti morti in una casa di riposo 

Coronavirus

A seguire quindi Sicilia 936, Abruzzo 738, Umbria 686, Sardegna 412, Valle d’Aosta 375, Calabria 333, Basilicata 112 e Molise 53. Numeri molto bassi se si tiene conto di quello che accade nelle 4 regioni più colpite.

–> Leggi anche Coronavirus, anziano da giorni a casa senza cibo: carabinieri fanno la spesa