Coronavirus: è sempre utile sapere quali sono i sintomi della malattia. Tre in particolare sono molto pericolosi

Coronavirus

Coronavirus: in questi giorni di emergenza e di confusione derivanti dalle restrizioni governative è sempre bene fare un po’ di chiarezza. Soprattutto per le tante persone che in queste settimane fanno sottovalutato il problema. E che magari adesso sono preoccupate per la situazione.

La regola principale è quella di mantenere la calma e non andare in panico. Se non si sono avuti rapporti con persone contagiate, o con la probabilità che siano contagiate non si devono avere preoccupazioni particolari.

Poi è ovvio che in questi giorni è sempre importante rispettare le regole di comportamento nelle rare volte che si è costretti ad uscire di casa. Lavare le mani e mantenere le distanze di sicurezza su tutte.

Adesso però proviamo a capire quali sono i sintomi che possono far allarmare e che fanno capire che non si è in presenza di semplice influenza.

–> Leggi anche Coronavirus: un farmaco efficace e che da speranza arriva dal Giappone

Di base l’influenza e l’infezione da Covid-19 hanno sintomi uguali. Ma non ci sono solo febbre e tosse

Coronavirus e influenza, come distinguerli? Di base entrambe hanno sintomi simili che portano a far pensare ad uno stato influenzale. Ma in presenza di febbre alta e di tosse secca già deve scattare l’allarme. Ma c’è un terzo elemento, il più pericoloso, che può dare la quasi certezza del contagio.

E’ quello del respiro corto e della difficoltà respiratoria in generale. In alcuni casi si ha difficoltà anche semplicemente a parlare. Si sa che il virus di solito esplode dopo una settimana dopo averlo contratto, anche se l’incubazione può durare anche 15 giorni.

In caso di sintomi allarmanti non bisogna recarsi dal medico o al pronto soccorso. Si deve consultare il medico di base o guardia medica o chiamare il numero verde per le emergenze per la richiesta di tampone.

E’ molto importante che le persone con sintomi non escano e che restino a casa. Possibilmente isolati per non rischiare di contagiare i cari.

–> Leggi anche Coronavirus Carlo Cracco gravissimo lutto per lui, se ne va a 38 anni

Coronavirus

Ci sono anche sintomi lievi e meno diffusi come debolezza e affaticamento. Ma anche mal di teste e di gola, raffreddore con naso chiuso. E anche vomito e diarrea.

–> Leggi anche Coronavirus: nuovo decreto cosa resta aperto e cosa chiude – VIDEO