L’immagine di un uomo che è guarito dal Coronavirus, diventa iconica. Ma vediamo meglio cosa è successo e qual’è l’immagine.

Coronavirus: 87enne riesce a guarire e la sua esultanza diventa iconica
Coronavirus: 87enne riesce a guarire e la sua esultanza diventa iconica

L’uomo ha 87 anni, ed è riuscito a guarire dal Coronavirus, malattia che stà mettendo in ginocchio tutto il Mondo.

Ma vediamo per quale motivo la sua fotografia è diventata iconica.

Coronavirus: 87enne riesce a guarire e la sua esultanza diventa iconica.

Nella fotografia possiamo infatti vedere l’uomo, con il pungo in aria, ad 87 anni, nel momento, che gli viene comunicato di essere guarito dal Coronavirus.

In questi giorni, i numeri delle persone contagiate dal Coronavirus continua a salire, ad esempio in Italia abbiamo superati i 12 mila casi.

LEGGI ANCHE —-> CORONAVIRUS: OLTRE IL 10% DEI DECESSI GLOBALI SI è REGISTRATO IN ITALIA

Quindi un gesto del genere, da una persona guarita, da questa brutta malattia, ci permette di ben sperare.

I medici, sono il nostro punto forte, come tutta la sanità che stà reggendo, seppur a fatica a questo grandissimo periodo di stress.

LEGGI ANCHE —-> CORONAVIRUS: PASSEGGIATA, CORDA, SPESA, VEDIAMO QUELLO CHE POSSIAMO FARE

Alcuni giorni fà, era giunta la notizia di un uomo di 101 anni che era riuscito a guarire pensando solamente a quando poteva riabbracciare la moglie.

Ed in queste ore, così concitate e per molti anche un po’ angoscianti, la fotografia di quest’uomo è sulla bocca di tutti.

iorni fa ad attirare l’attenzione dei media è stata la guarigione di un paziente di 101 anni, il quale non pensava alla sua salute ma a quando sarebbe potuto tornare a casa dalla moglie. In queste ore un altro paziente anziano è sulla bocca di tutti. Si tratta di un uomo di 87 anni che ha potuto fare il suo ritorno a casa da poco. Di lui si parla soprattutto per un video in cui si vede esultare alzando il pugno in aria.
E’ un bellissimo messaggio di speranza in questo periodo particolare per tutti

Lui ha 87 anni, ed è riuscito a sconfiggere il virus, e finalmente tornare a casa, esultato con il pugno in aria.

In questi momenti, buoi, un piccolo barlume di speranza, ci permette a tutti di andare avanti.