Taranto: a breve un eco raccoglitore permetterà di pagarsi le corse dei bus e di parcheggiare sulle strisce blu

Taranto

Taranto: le bottiglie di plastica presto permetteranno ai cittadino di usufruire delle corse dei bus e di parcheggiare sulle strisce blu. Una svolta ecologistica che ancora una volta prende spunto da una città del Sud. Il progetto partirà a breve e prende spunto da quello che accade già in altre città come Roma o dell’Europa.

In pratica i cittadini che ricicleranno le bottigliette di plastica riceveranno in cambio il credito per usufruire del mezzo di trasporto pubblico o del parcheggio negli stalli di soste a pagamento. Comune ed aziende hanno firmato già il protocollo d’intesa, adesso si passerà all’individuazione dell’area dove verrà posizionato l’eco raccoglitore.

Si studiano in questi giorni i dettagli per mettere a punto la novità. Da capire il numero di bottiglie necessario e il corrispettivo in credito per poter usufruire dei vantaggi descritti.

–> Leggi anche Teresa Langella irresistibile ricorda l’estate: “Riportatemi qui” – VIDEO 

Il progetto si chiama “Ricicli+Viaggi+Parcheggi” e partirà a breve per tutti i cittadini della città pugliese

Taranto fa da apripista a tante altre città che prenderanno spunto dall’idea per provare a riciclare in modo intelligente la plastica. Che in ogni caso tra qualche anno dovrà scomparire, soprattutto dai prodotti alimentari.

Il progetto “Ricicli+Viaggi+parcheggi” è stato promosso dall’amministrazione comunale, ma sarà l’azienda municipalizzata a dare tutti i dettagli sul funzionamento. La Kyma Ambiente – Amiu fa sapere che per il servizio si potrà utilizzare l’app MyCicero che è già utilizzata dalla municipalizzata per il servizio di sosta a pagamento sul territorio.

Una bella novità che porta una ventata di innovazione ed ottimismo in una città che da troppo tempo finisce in prima pagina per fatti di cronaca derivanti dall’Ilva.

–> Leggi anche Coronavirus: morto un altro medico di Wuhan. “Picco non ancora arrivato” 

Taranto

Una città che vuole tornare a vivere e che intanto aspetta ancor che si possa prendere una decisione sia per la salute dei cittadini ma anche per le tante famiglie che lavoravano in fabbrica. Intanto una bella notizia per cominciare a guardare avanti con serenità e positività.

–> Leggi anche Serena Enardu, il messaggio a Pago su Instagram: “Buona fortuna amore mio”