Si è finalmente conclusa l’odissea di Niccolò, il 17enne di Grado bloccato a Wuhan: l’aereo dell’Aereonautica Militare che lo ha prelevato in Cina è atterrato stamattina a Pratica di Mare

Coronavirus, atterrato aereo con a bordo Niccolò
Coronavirus, atterrato aereo con a bordo Niccolò

Come da programma, è atterrato a Pratica di Mare, aeroporto militare vicino a Roma, l’aereo dell’Aeronautica Militare con a bordo Niccolò, il 17enne di Grado bloccato a Wuhan, la città cinese focolaio dell’epidemia di coronavirus. Ad accogliere il ragazzo anche il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio. Dopo lo sbarco, così come per tutti  i nostri connazionali  residenti in Cina e rientrati in Italia nei giorni scorsi, Niccolò sarà trasferito all’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “Spallanzani” per la quarantena. Intanto si segnalano altre 139 vittime ieri nella provincia dell’Hubei, un dato che aggiorna il computo complessivo dei decessi a 1500 mentre, sempre ieri, si sono registrati 2420 contagiati portando così il relativo totale ad oltre 67000. Un’impennata frutto anche della decisione dei sanitari cinesi di includere in tale dato anche i casi diagnosticati clinicamente in modo da far sì che i pazienti possano accedere alle terapie senza attendere l’esito dei test.

LEGGI ANCHE –> Niccolò torna a casa: era bloccato da giorni a Wuhan, ed i morti per Coronavirus arrivano ad un numero enorme

Coronavirus, l’atterrato l’aereo con a bordo Niccolò. Primo caso in Africa

Intanto, primo caso confermato di contagiato da coronavirus in Africa, per la precisione in Egitto, che aggrava ulteriormente un quadro già di per sé estremamente preoccupante dal momento che per l’effetto combinato di una massiccia presenza cinese e di strutture sanitarie non in linea con i più rigorosi standard internazionali il continente nero può rivelarsi il terreno di coltura ideale per la proliferazione incontrollata del virus trasformando quella che al  momento è un’epidemia localizzata in Cina in un’autentica pandemia.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, la virologa Ilaria Capua: “L’infezione arriverà in Italia”