Ventunenne uccisa da una pillola dimagrante: è la storia di Eloise Parry, la giovane di Shrewsbury morta nel 2015

Ventunenne

Ventunenne morta dopo aver assunto delle pillole dimagranti. E’ la storia di Eloise Parry, giovane di Shrewsbury che è stata stroncata da una sostanza chimica nel 2015. Ma elementi sconcertanti inerenti la sua tragedia stanno venendo a galla a distanza di anni.

Una storia assurda, che ha messo alla luce la pericolosità di prodotti per dimagrire o di altro genere che spesso girano in rete senza alcun controllo. E senza la minima certezza che quello che si acquista possa escludere effetti dannosi per il corpo e in generale per la salute.

Eloise aveva acquistato le pillole da una tale Bernard Rebelo, oggi 32enne di Gosport, nell’Hampshire. La giovane, a cui era stata diagnosticata la bulimia, non riusciva a distaccarsi da quella pillola che però all’interno aveva delle sostanza chimiche dannose alla salute. Sostanze che l’hanno portata alla morte.

–> Leggi anche Anna Tatangelo irresistibile su Instagram: follower pazzi di lei – FOTO

Le pillole di Bernard Rebelo contenevano sostanze chimiche usate negli esplosivi della I Guerra Mondiale

Ventunenne morta dopo l’assunzione di pillole per dimagrire: Eloise assumeva con regolarità quelle pillole. Che – secondo il tribunale britannico dove si sta svolgendo il processo contro Rebelo – contenevano sostanze chimiche usate negli esplosivi della Prima Guerra Mondiale.

Una scoperta allucinante. In pratica si apprende che Rebelo aveva acquistato nel 2013 la sostanza dalla Cina. E che poi avrebbe rivenduto le pillole a tante persone. Spacciandole per sostanze dimagranti. L’accusa per Rebelo è di omicidio colposo.

La sostanza, la DNP, sarebbe stata acquistata in un fabbrica chimica cinese. E’ una polverina di colore giallo che all’epoca della Prima Guerra Mondiale veniva utilizzata per la produzione di munizioni.

–> Leggi anche Ludovica Pagani da impazzire in intimo: “Caos di meraviglia e dannazione”

Ventunenne

I due siti internet che Rebelo utilizzava per la vendita della polverina sono stati chiusi dalle autorità di polizia britanniche. La DNP provoca effetti dannosi e collaterali per la salute. A partire dalla insufficienza di multipla di organi, ma anche coma ed arresti cardiaci.

Il processo sta portando alla luce la verità. Per Eloise e per tutte le donne vittime di questi impostori criminali del web.

–> Leggi ancheMangiare patate germogliate fa bene o male | La risposta che fa chiarezza