Air Italy, dopo due anni sembra già essere arrivata al capolinea. Gli scenari per i viaggiatori e i lavoratori

Air Italy

Air Italy, dopo appena due anni, già sembra dover chiudere i battenti. All’indomani della notizia della volontà dei soci di mettere in liquidazione la società, andiamo a capire i possibili scenari che riguarderanno lavoratori e soprattutto viaggiatori che hanno già acquistato un biglietto.

Non è durato l’idillio tra Qatar Airways che possedeva il 49% delle quote e AliSarda con il 51%. I progetti ambiziosi della vigilia sono caduti sotto la dura e amara realtà. La flotta ci ha impiegato troppo tempo per crescere e le uscita in poco tempo hanno superato le entrate.

E così, dopo 712 giorni la compagnia è costretta ad alzare bandiera bianca. La notizia è circolata nella giornata di ieri e oggi ha avuto solo conferme. Non ci sono le condizioni per andare avanti. E prima che i danni siano ingenti converrebbe a tutte le parti di fare un passo indietro.

–> Leggi anche Mozzarella ripiena alla Nutella: in Puglia è diventata una vera moda!

La data da tenere d’occhio è quella del 25 febbraio: dopo quel giorno non ci saranno più voli con la compagnia

Air Italy chiude, dunque. A meno di clamorose novità che potrebbero cambiare lo scenario all’ultimo momento, si andrà verso la liquidazione della società. Ma a questo punto cosa ne sarà dei dipendenti, ma anche dei tanti biglietti che sono stati già acquistati dai viaggiatori?

Proviamo a fare il punto della situazione. La data da tenere sotto controllo è quella del 25 febbraio. Dopo quel giorno non ci saranno più voli disponibili con la compagnia. Si è cercato di ovviare a questa criticità. In primo luogo con il rimborso dei biglietti.

In secondo luogo con la messa a disposizione da parte della società di voli alternativi (ovviamente con orari e scali diversi) per i viaggiatori con altre compagnie.

–> Leggi anche Rosario Fiorello e Barbara D’Urso: ecco com’erano negli anni 90′ – FOTO

Air Italy

In ogni caso già si segnalano lamentele da parte dei viaggiatori sia per quel che concerne il cambio di volo che nel caso di rimborso dei prezzi. Si prevedono giorni difficili per tutti.

Intanto l’azienda ha messo a disposizione tutte le informazioni sul sito per venire incontro alle evenienze dei clienti. Per i lavoratori ancora non ci sono notizie. Anche se c’è pessimismo al momento.

–> Leggi anche Pomezia, scritte antisemite davanti a due scuole: “Calpesta l’ebreo”