Arsenale della camorra: a Sant’Antimo i Carabinieri hanno effettuato un maxi sequestro di armi e droga

Arsenale della camorra

Arsenale della camorra scoperto nel napoletano. Ennesimo smacco delle forze dell’ordine alla criminalità organizzata grazie ad operazioni di controllo del territorio che quotidianamente vengono eseguite.

Nella giornata di oggi i Carabinieri di Sant’Antimo, provincia di Napoli, hanno eseguito un maxi sequestro di armi e droga. Il tutto era nascosto in una palazzina da ristrutturare che si trova in via Solimena.

Un luogo tranquillo dove i criminali hanno potuto nascondere i loro possedimenti senza essere disturbati da occhi indiscreti. Ma una serie di controlli e di movimenti sospetti nei paraggi della palazzina ha allertato i militari. Che in ogni caso già avevano messo nel mirino la zona.

All’interno della palazzina i militari hanno scoperto in un vano contatori un vero e proprio arsenale, con armi da guerra anche estere. Oltre alle armi anche droga.

–> Leggi anche Federica Pellegrini multicolor: col nuovo taglio capelli è irriconoscibile

Tre pistole, due fucili, munizoni e cinque razzi da guerra utilizzati nel conflitto dei Balcani

Arsenale della camorra che è stato scoperto grazie al brillante intervento dei Carabinieri di Sant’Antimo. Il nascondiglio in un vano contatori. Ingente il sequestro. Tre pistole, tante munizioni e anche cinque razzi da guerra jugoslavi utilizzati nella guerra del Balcani.

Oltre alle armi anche la presenza di droga. Ben 800 grammi di marijuana si trovava all’interno di un borsone. Droga che era destinata alle piazze di spaccio del territorio e che avrebbe fruttato alle organizzazioni militari migliaia di euro. Trovate anche giubbotti e palette della polizia municipale del comune di Dragoni.

Dopo il sequestro da capire se quelle armi provenienti anche dall’estero siano state utilizzate prima di arrivare in Italia. Controlli balistici accurati stabiliranno il tutto.

–> Leggi anche Retrazione gengivale: tutti i rimedi naturali per favorirne la ricrescita

Arsenale della camorra

Nell’arsenale come detto vi era una grossa quantità di armi e droga. Nello specifico si apprende che le tre pistole erano una semiautomatica 8mm, una colt38 e una 357 magnum. Tanti i proiettili insieme ai due fucili da caccia.

Si è trattato dell’ennesimo smacco alla criminalità organizzata che mediante l’arsenale poteva fronteggiare i clan rivali e controllare il territorio in modo militare.

–> Leggi anche Gravissimo lutto ad Uomini e Donne, l’addio su Instagram è straziante