E’ morto oggi, il medico cinese, che diede per primo l’allarme per l’espandersi dell epidemia del coronavirus, e per questo motivo fu arrestato.

Coronavirus: morto il medico cinese che diede l'allarme
Coronavirus: morto il medico cinese che diede l’allarme

La notizia è giunta oggi, ed è morto il medico cinese che per primo diede l’allarme per il diffondersi del coronavirus.

Vediamo insieme che cosa è successo e perché è morto.

Morto il medico che diede l’allarme per il coronavirus

Sono stati i media locali che hanno dato l’informazione della morte del medico cinese,  Li Wenliang che per primo diede l’allarme sulla diffusione del coronavirus, ma non fu ascoltato da nessuno, anzi.

Era un giovane medico cinese, specialista in oculistica, che aveva capito per primo che il virus che stava iniziando a diffondersi a Wuhan era non convenzionale ed aveva anche previsto un epidemia.

LEGGI ANCHE —-> CORONAVIRUS, SCOPERTA TERAPIA EFFICACE? PER L’OMS NO!

Pensava si trattasse di Sars, perché ancora non si conosceva il ceppo virale di appartenenza, del coronavirus.

A fine del mese di dicembre scrisse in una chat tra colleghi i suoi dubbi e le sue paure, ma le autorità lo obbligarono a tacere.

Il giovane medico, fu anche arrestato con l’accusa di procurato allarme, e di aver inventato tutto per spaventare la popolazione.

LEGGI ANCHE —-> CORONAVIRUS: LA MAPPA IN TEMPO REALE SULLA DIFFUSIONE DEL VIRUS

E’ stato poi scarcerato, ma Li Wenliang non si era sbagliato.

Il givane medico ha continuato a lavorare in ospedale, e li si è ammalato anche lui con il virus.

Coronavirus: morto il medico cinese che diede l'allarme
Il giovane medico ha continuato a lavorare in ospedale e lì ha contratto il virus

Al momento il numero delle persone colpite e dei decessi continua a crescere, sia in Cina che negli altri paesi del mondo.