Blitz anticamorra: in manette 24 persone con le accuse di associazione a delinquere e traffico di stupefacenti

Blitz anticamorra

Blitz anticamorra nel napoletano. I Carabinieri della compagnia di Marano di Napoli hanno condotto una brillante operazione e tratto in arresto 24 persone con le accuse di associazione a delinquere e traffico di sostanze stupefacenti.

Gli arrestati secondo gli inquirenti sono tutti affiliati al clan Orlando che opera nelle zone di Marano di Napoli Quarto e della costa flegrea. Il ‘core business’ del clan è il traffico illecito di sostanze stupefacenti. Spesso la droga viene acquistata all’estero per poi essere venduta nelle piazze di spaccio del clan.

Quello delle sostanze stupefacenti è ancora un settore molto florido per i clan e i cartelli criminali che operano sul territorio. Dopo la fine dei clan storici che tra Scampia e Secondigliano hanno fatto affari d’oro sul territorio, adesso si assiste alla nascita di nuove fazioni pronte a fronteggiarsi per il controllo del territorio e lo spaccio nelle piazze.

–> Leggi anche Elodie entusiasta dopo la prima a Sanremo: “Andromeda è fuori ovunque”

Tra gli arrestati dai Carabinieri c’era anche chi si occupava delle famiglie dei detenuti appartenenti al clan

litz anticamorra

Blitz anticamorra che mette a segno un colpo importante nella lotta alle organizzazioni criminali sul territorio. Le misure cautelari nei confronti dei 24 arrestati sono state emesse dal Tribunale di Napoli alla fine di un’indagine coordinata dalla D.D.A. di Napoli.

Nel corso delle indagini sino venuti a galla tutti i ruoli ben definiti degli arrestati. Dall’approvvigionamento della droga, alla custodia ad altre mansioni all’interno delle scale gerarchiche del clan. C’era anche chi si occupava del pagamento degli affiliati in carcere. I soldi andavano alle famiglie.

Tra gli arrestati una buona parte andrà al 41-bis per il reato di associazione a delinquere.

Comportamenti criminali comuni a molti clan sul territorio campano. L’operazione di oggi rappresenta un grave smacco alle organizzazioni criminali. L’impegno e la costanza degli inquirenti e delle forze dell’ordine nel controllo assiduo del territorio stanno portando allo smantellamento di tanti clan della camorra. Che perdono pezzi importanti e che spesso non riescono ad organizzarsi.

–> Leggi anche Turchia, valanga nella provincia di Van: il bilancio è di almeno 26 morti