Scopriamo il colesterolo alto, quali sono i rischi per la nostra salute, i sintomi sospetti e l’alimentazione ideale per tenerlo a livelli giusti

Colesterolo alto rischi salute sintomi alimentazione
Colesterolo alto

Controllare i livelli di colesterolo è particolarmente importante per scongiurare rischi di varie malattie. Si tratta ad esempio di infarto, ictus nonché altre patologie che riguardano il cuore. In questo senso è necessario sottoporsi ad alcuni esami specifici, quindi non solo di test acquistabili in farmacie o supermercati che non sempre si rivelano affidabili. Sarebbe infatti opportuno che simili test siano eseguiti da personale medico specializzato, il quale ha a disposizione strumenti adeguati per misurare i livelli di colesterolo. Da considerare poi che il più delle volte nel momento in cui si manifestano i primi sintomi potrebbe essere troppo tardi. Vari pazienti scoprono di avere il colesterolo elevato quando avvertono avvisaglie di infarto oppure quando vengono loro diagnosticate malattie al cuore.

LEGGI ANCHE —> Coronavirus, quali sono i sintomi del virus cinese e i rischi per l’Italia

LEGGI ANCHE —> Infarto: i sintomi da non trascurare. Ma esiste anche quello silente

Colesterolo alto, quali sono i sintomi e quale alimentazione da seguire

Colesterolo alto rischi salute sintomi alimentazione
Colesterolo alto

In qualche caso purtroppo la negligenza di queste persone può rivelarsi fatale. Per questo motivi il colesterolo andrebbe sempre tenuto sotto controllo. Da fare attenzione poi ad uno dei sintomi che ci può segnalare il rischio molto alto di infarto o ictus. Quando vi è un accumulo di una placca grassa nelle arterie, si presenta un affanno nel respiro nonché doloro al petto o angina. Per evitare l’aumento del colesterolo sopra i livelli di guardia è opportuno cominciare a prendere determinate contromisure a cominciare dall’alimentazione. Sarebbero quindi da evitare diete in cui vi è un’eccessiva presenza di grassi saturi. In questo senso stop ad insaccati, dolci al cui interno vi sono zuccheri raffinati e bevande zuccherare. Sarebbe invece preferibile consumare cibi basati su soia, noci, avena o orzo. Allo stesso modo si dovrebbero mettere in tavola alimenti a base di fibre e verdure. È possibile inoltre acquistare nelle farmacie degli integratori, utili a diminuire il colesterolo. Il tutto senza dimenticarsi effettuare una costante attività fisica, indispensabile per regolare i livelli.