Naike Rivelli in un video messaggio su Instagram prima elogia l’architetto italiano, poi attacca gli influencer

Naike Rivelli

Naike Rivelli non è mai banale. In tutto quello che fa. Irriverente, volgare, anarchica. Tante sono le accuse che le vengono mosse. Soprattutto quella di spogliarsi, nonostante lei abbia più volte spiegato il motivo della sua scelta. Del suo essere libera e fieramente nudista. E spiegano che si spoglia quando può. In luoghi chiusi pubblicando le sue foto sui social.

A differenza di quanto fanno tante altre show girl o personaggi televisivi che non persone occasione per spogliarsi e mettere le proprie curve in televisione. Tanti i post della figlia di Ornella Muti che ha un bellissimo rapporto con la mamma. E in fondo, il carattere della mamma lo ha preso per davvero.

Spesso non è capita nei messaggi che lancia. O meglio, non la si vuol capire per puntare il dito sulle cose che fa. Senza leggere cosa c’è dietro.

–> Leggi anche Kylie Jenner sbalordisce ancora: in intimo fa impazzire i follower di IG

L’appello della Rivelli agli influencer che potrebbero sfruttare meglio il loro potenziale

Naike Rivelli

La sua pagina Instagram è molto seguita. E proprio poco fa ha pubblicato un video dove ha voluto lanciare un importante messaggio. Ha preso come riferimento due persone. Il primo è Fedez, il secondo è l’architetto Renzo Piano.

Nel suo monologo parla del Ponte Morandi. E del fatto che un personaggio come Renzo Piano si sia offerto per rifarlo – gratis – mettendo la sua opera per gli italiani. Lui che è definito come architetto di fama mondiale, forse il più grande di tutti, compie un gesto così nobile.

Poi torna a Fedez e agli influencer. Al fatto che hanno milioni di follower e che tante aziende mettono loro abiti o accessori di grande importanza per pubblicizzarli. Hanno un grande potere afferma Naike. Ma perchè questo loro potere ogni tanto non lo sfruttano anche per qualche azione per la collettività?

Alla fine chiude con una battuta: “Pensate se Renzo Piano avesse tutti i follower che avete poi quanti ponte Morando avrebbe potuto costruire per il mondo”. 

Parole che difficilmente arriveranno ai diretti interessati, ma che comunque fanno capire a fondo il personaggio Naike Rivelli.

–> Leggi anche Hakan Sukur: da calciatore e bandiera della Turchia ad autista Uber in Usa