Sta facendo discutere la decisione del principe Harry e della moglie Meghan Markle di dire addio alla Casa Reale inglese e molti si chiedono che lavoro faranno

Harry e Meghan
Harry e Meghan

Tra le domande più frequenti che si stanno chiedendo coloro che hanno seguito la scelta del principe Harry e Meghan Markle di rinunciare al ruolo di “membri senior” c’è quella legata a come si manterranno i due d’ora in poi. Insomma, che lavoro faranno da questo momento per mantenersi i duchi di Sussex adesso che non avranno più l’aiuto economico di Buckingham Palace? Per ora i due hanno semplicemente comunicato che “lavoreranno per diventare finanziariamente indipendenti“, aggiungendo poi sul sito web ufficiale che il Duca e la Duchessa “non riceveranno più finanziamenti dalla Sovvenzione sovrana“. È noto che Meghan Markle prima del suo ingresso nella Casa Reale inglese era un’attrice. Stando a quanto riportato da ‘Forbes’, la donna guadagnava intorno ai 450mila dollari l’anno quando interpretava il ruolo che ricopriva nella serie televisiva ‘Suits‘.

LEGGI ANCHE —> Meghan Markle è di nuovo incinta? Gli indizi e la reazione di Harry

LEGGI ANCHE —> Il principe Harry svela per la prima volta il “consiglio segreto” di Lady Diana

Harry e Meghan Markle “sono molto orgogliosi del loro lavoro”

Inoltre il suo patrimonio netto nel 2018 era stimato intorno ai 5 milioni di dollari. Considerata poi la copertura della Corona degli ultimi due anni, si pensa che Meghan Markle abbia un certo numero di denaro da parte. Sempre secondo ‘Forbes‘, Harry invece avrebbe un’eredità di 13,3 milioni di dollari da parte della madre defunta Lady Diana, principessa del Galles. Insomma, sembra proprio che per un bel po’ di tempo una più che discreta base per mantenersi Harry e Meghan ce l’abbiano. È invece tutto da vedere quale sarà il lavoro che intraprenderanno nel futuro, anche se qualcosa spiegano loro stessi nel loro sito web. I due infatti scrivono che “il duca e la duchessa del Sussex sono molto orgogliosi del loro lavoro e si impegnano a portare avanti il loro impegno di beneficenza, nonché a crearne di nuovi“. Altri dettagli però non si conoscono.