Trapianti di rene: grande risultato dall’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli

Trapianti di rene

Trapianti di rene, ancora un grande risultato ottenuto dall’Azienda Ospedaliera Federico II di Napoli. Una eccellenza nel campo dei trapianti che nella giornata del 10 dicembre ha raggiunto un vero record con tre trapianti in un solo giorno. Evento raro per una serie di problematiche che non sempre si riescono a superare.

Innanzitutto per la complessità degli interventi che richiedono tante ore e delle equipe specializzate. L’AOU è una vera garanzia per il trapianto di rene, con risultati che negli anni sono stati sempre in crescita confermando un trend positivo e costante. Numeri che parlano chiaro nonostante nel nostro paese sia ancora lontana la sensibilizzazione verso la donazione da vivente.

L’Italia non riesce proprio ad allinearsi agli altri paesi europei. Con impatti che potrebbero risultare devastanti nel lungo periodo per tante persone in lista d’attesa. La maggior parte delle donazioni avvengono da cadavere. Importante sarebbe aumentare la soglia delle donazioni da vivente, che potrebbero aumentare gli interventi e salvare molte più persone condannate spesso alla dialisi.

–> Leggi anche Albano Carrisi e l’appello lanciato a Loredana Lecciso e Romina Power

Due donatori hanno salvato la vita a due persone in dialisi e da tempo in attesa di trapianto

Trapianti di rene

Campagne conoscitive e di apertura verso questa opportunità gli obiettivi per il 2020. La bella realtà dell’AOU Federico II è arrivata – come ci racconta il Professor Vincenzo D’Alessandro, responsabile del Centro Trapianti di rene – dopo un periodo di assenza di donazioni. Poi in un giorno solo si è riusciti a farne addirittura tre dal mattino alla tarda serata.

I donatori sono stati un uomo di 57 anni e una ragazza 27enne tragicamente scomparsa in un incidente stradale. I tre reni hanno salvato la vita a due persone alle quali sono stati trapiantati. Gli interventi sono andati a buon fine e hanno richiesto la presenza di tante figure necessarie alla buona riuscita delle operazioni.

Presente, quindi tutta l’equipe per i tre trapianti. Quella del Direttore del Dipartimento nella persona del Professore Giuseppe Servillo. Ruoli fondamentali nelle operazioni di trapianto quelle del Professore Vincenzo D’Alessandro, responsabile del Centro Trapianti di rene e del Professore Michele Sant’Angelo responsabile della Chirurgia Generale trapianti di rene.

Ma ancor più determinante il ruolo dell’intera equipe nel gestire una situazione complicata e da condurre scrupolosamente passo dopo passo. I numeri per l’AOU Federico II di Napoli per quel che riguarda i trapianti di rene parlano di 28 interventi nel 2019. Soglia da incrementare con le donazioni da vivente.

–> Leggi anche Belen Rodriguez mostra i tatuaggi su IG: la foto scatena i fan del web