Ultimamente sembra un miraggio riuscire ad andare in pensione: una donna vicino Verona è riuscita a raggiungere i contributi necessari grazie a una legge.

Pensioni quattordicesima inps legge
L’Inps, istituto di previdenza sociale, eroga le pensioni in Italia – FOTO: curiosauro

In un momento storico in cui sentiamo più parlare di casi in cui l‘INPS chiede indietro dei soldi la storia di questa donna della provincia di Verona fa davvero stupire.

Pensione: una donna la ha ottenuta sfruttando una legge poco nota

La signora di Bussolengo riceveva solamente una pensione di reversibilità e non si era vista questa volta accreditare la quattordicesima mensilità. Recandosi così presso uno sportello Spi-Cgil la donna ha scoperto che non sono mai stati presi in considerazione i suoi cinque periodi di maternità. Questi, sommati ai suoi contributi silenti, le hanno permesso di arrivare alla soglia di 15 anni di contributi necessari per avere una propria pensione.

La donna ha avuto diritto in totale a 25 mesi, 5 intesi come astensione dal lavoro per ciascuna maternità, che sono stati sommati con i suoi 13 di contributi versati. Nella storia, riportata dal Verona Sera, la signora che aveva lavorato come bracciante agricola ha scoperto che aveva diritto alla pensione semplicemente grazie a un rapido controllo allo sportello dei funzionari della Cgil.

Potrebbero interessarti anche questi nostri articoli di gossip e curiosità:

T. F.