Shopping natalizio al via: quest’anno si prevede ci sarà un leggero incremento rispetto al passato

Shopping natalizio

Shopping natalizio in leggero aumento rispetto allo scorso anno. E’ quello che si stima possa accadere in questi giorni, con l’avvio ufficiale delle festività a partire da domenica prossima 8 dicembre. In questo periodo dell’anno gli italiani amano spendere di più rispetto a tutto il resto dei mesi. Regali ma non solo. Perchè il budget che verrà sborsato dalle famiglie sarà consumato anche per cenoni e pranzi.

Con dati che variano da Nord a Sud in base alle usanze e alle abitudini, Coldiretti con un’attenta analisi è riuscita a fare una stima ufficiale per le famiglie. Sarà speso un budget di 221 euro, dato che conferma un leggero rialzo del 2% rispetto allo scorso anno nello stesso periodo. Stando sempre alla classifica e ai dati di Coldiretti si scopre che, a sorpresa, gli italiani sono addirittura tra gli più spendaccioni nelle feste.

–> Leggi anche Influenza: la diffusione del virus in forte aumento dal mese di ottobre

Al primo posto gli inglesi con 336 euro a famiglia. Poi gli italiani. La media europea è di 193 euro

Shopping natalizio

Infatti si apprende dai dati di Coldiretti che le famiglie italiane spenderanno un 15% in più rispetto alla media europea che si ferma a 193 euro a famiglia. Nella speciale classifica siamo al secondo posto dietro gli ‘spendaccioni’ inglesi che avranno a disposizione un budget di 336 euro. I risparmiatori della graduatoria, che occupano l’ultima posizione, sono gli olandesi che avranno un budget di 122 euro.

In ogni caso questi dati confermano che anche in tutta Europa nel periodo finale dell’anno si tende a spendere sempre di più rispetto al resto. Tradizione, quindi, non solo italiana. Ma cosa si regala di più e quali i regali più graditi? Coldiretti fa sapere che sono in aumento i libri, ma anche prodotti di bellezza (soprattutto per le donne) e vestiti e scarpe.

Non perde il fascino il ‘regalo in soldi’ che resiste negli anni e fa felici i destinatari che incassata la cifra possono poi spenderla come meglio credono. Coldiretti, infine, fa sapere che è in forte crescita anche quest’anno l’interesse per il made in Italy con l’attenzione all’acquisto di prodotti nazionali rispetto a quelli esteri. stesso discorso per la meta di vacanze. Si rimane in Italia preferendo le bellezze nostrane anche per evitare lunghi e stressanti viaggi.

–> Leggi anche Pensioni: in arrivo un aumento sul’assegno per il 2020