La moda del tatuaggio è in continua crescita.

Si stima che in Italia almeno 7 milioni di persone siano tatuate e che circa 2 milioni di essi abbiano tatuato zampe, immagini di animali, o il nome del proprio compagno peloso. Ciò che non si sa è che sono ormai 30.000 i cani e i gatti italiani tatuati.

LEGGI ANCHE —>

LEGGI ANCHE —>

Secondo una nota stampa di AIDAA (Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente):

LEGGI ANCHE —> Wanda Nara: le foto più sexy e senza veli della conduttrice

LEGGI ANCHE —> Diletta Leotta alla partita non indossa l’intimo e si vede tutto dal vestito-FOTO

Si tratta di tatuaggi oramai composti da colori non tossici, ma questa moda è a nostro avviso molto, ma molto discutibile, infatti se i colori non sono tossici (ma non abbiamo la certezza che tutti non lo siano e che comunque quelli usati non siano tossici per i nostri amici a quattro zampe) il tatuaggio crea comunque uno stress al nostro amico peloso, ma soprattutto dal nostro punto di vista lo deturpa nel suo aspetto.