Sara Tommasi torna a far parlare di sé ma questa volta è una vera e propria confessione.

Nella puntata di “Live – Non è la d’Urso”andata in onda domenica 13 ottobre, Sara Tommasi ha parlato del periodo buio che ha attraversato.

L’ex showgirl ha raccontato cosa è successo negli ultimi anni di fronte ad un pubblico e alla stessa D’Urso visibilmente provati.

Mi drogavano obbligandomi a girare film hard”, ha raccontato la showgirl nel salotto di Barbara d’Urso. “Uscivo la sera e ho incontrato delle amicizie sbagliate. Ho fatto l’errore di seguirli privatamente nelle loro abitazioni. Da allora sono stata costretta a girare questi film a luci rosse. È stato un sequestro. Dall’assunzione della droga ho avuto problemi psichici”. 

LEGGI ANCHE —> Superenalotto: il fortunato vincitore non avrà i 209 milioni

LEGGI ANCHE —> Miriam Leone succede nuovamente: scollatura esagerata con poco spazio all’immaginazione (FOTO)

Mi davano tantissima cocaina. Ero in un vortice dove solo la droga può portare, in quel periodo ero proprio scollegata dal mondo. Un tunnel del quale ho visto l’uscita solamente grazie a mia madre che mi ha portata in ospedale. Lì mi hanno anche diagnosticato il bipolarismo. Ho tentato più volte di fuggire da lì, non volevo che mi curassero”.

”Ero in balia di questa gente cattiva, mi spogliavo in continuazione, facevo tutto quello che mi dicevano. Mi hanno tenuta in clinica sei mesi perché ero dichiarata incapace di intendere e volere. Non avevo più contatti con la realtà. Vivevo in giro come una barbona, dormivo dove capitava. Sto cercando, attraverso agenzie, di ripulire internet”.

LEGGI ANCHE —> Elisabetta Canalis allarga la famiglia con un gesto bellissimo (VIDEO)

LEGGI ANCHE —> Povia: “Ho paura. Sono in ospedale pronto per essere operato”

Adesso la sua vita è completamente cambiata, anche grazie alla fede in Dio che l’ha rimessa sulla retta via dopo anni di abusi. “Ho fatto cose delle quali non ho memoria”, continua Sara. “La gente in strada mi riconosceva e mi faceva offerte anche spinte, tutto a causa di quello che ho postato su internet. Ma adesso basta: voglio ripulire tramite agenzie quei video e foto in cui non mi riconosco”.