Secondo un colosso informatico, l’Italia è al sesto posto, per i programmi che vengono utilizzati per spiare il proprio compagno e non solo.

programmi per spiare il cellulare sempre più diffusi
I programmi per spiare il cellulare sono sempre più diffusi e facili da usare

Utilizzare programmi che ci permettono di spiare, controllare messaggistica del proprio compagno, ma anche di colleghi, o ex fidanzati, è sempre più facile e  molto diffuso.

Secondo il colosso dell’informatica russa, Kaspersky, sono circa 37 mila persone, in tutto il mondo che vengono “controllate”, e mille sono solamente in Italia.

Il numero è davvero considerevole, e questi programmi che possiamo installare anche abbastanza facilmente, permettono di trovare password, vedere i messaggi ed ascoltare le chiamate.

I programmi che possiamo utilizzare

Dallo studio fatto dal colosso mondiale per la sicurezza, ne emerge un dato un po’ preoccupante, perché nel corso di questo 2019 le persone che vendono sottoposte a controllo, sono aumentate del 35 %.

Il nostro bel paese, si trova in questa scala mondiale al sesto posto, per utenti spiati.

Vengono messi sotto controllo, principalmente, compagni o ex compagni, ma anche “categorie”.

LEGGI ANCHE —> MALATTIA “MANI PIEDI BOCCA” CONO RICONOSCERLA E CURARLA

L’applicazione, che risulta essere la più utilizzata, serve per controllare bambini o dipendenti sul posto di lavoro.

Vengono utilizzati, perché possiamo trovarli anche facilmente, con una semplice ricerca su Google, ed il loro utilizzo è abbastanza semplice, non serve essere esperti di informatica.

Si possono trovare anche nello store di Google Play, alcuni, sono a pagamento, ma dal costo irrisorio.

LEGGI ANCHE—> FARE SHOPPING è UN TOCCASANA PER LA SALUTE, LO DICE LA SCIENZA

Per poter far attivare l’applicazione sul telefono della persona che vogliamo controllare, è sufficiente inviare un link, contenente anche un messaggio che lo invogli ad aprirlo, ed il gioco è fatto.

Una volta che è stato aperto il link, si avrà modo di vedere quasi tutto quello che c’è all’interno del telefono, quindi password, leggere messaggi, ed ascoltare chiamate.