2 euro rari
Esemplari di 2 euro rari, questi i più ricercati – FOTO: screenshot

Gli esemplari di monete da 2 euro rari che possono portare un bel pò di soldi nelle vostre tasche: si va da alcune decine di euro alle migliaia.

Ci sono esemplari di monete da 2 euro rari che possono valere molto in ambito collezionismo. Quest’ultima può rappresentare una forma molto remunerativa di guadagno, e con i più disparati oggetti. C’è chi accumula sagacemente i più classici francobolli, chi tappi, chi bambole…ed anche le monete possono assumere un certo valore. In particolare quelle da 2 euro. Ce ne sono sette, nel conio attualmente in circolazione nei paesi membri dell’Unione Europea, che possono valere molto di più rispetto a quanto indicato nominalmente. Addirittura una precisa tipologia viene stimata sui 6mila euro.

2 euro rari, gli esemplari più ricercati

Malta 2011 – A tale conio è attribuito un valore di 20 euro. Rappresenta le prime elezioni libere di Malta del 1849 e la sua tiratura è stimata in 430mila esemplari.

Spagna 2009 – Vale tra i 60 ed i 140 euro a seconda di anno ed edizione ed è la moneta da 2 euro  commemorativa di quello che è stato l’anniversario dell’Unione economica e monetaria.

 

Slovenia 2007 – Ce ne sono soltanto 40mila esemplari in giro. Vale circa 40 euro e commemora il 50° anniversario del Trattato di Roma, ma gli esperti di numismatica ritengono che in futuro assumerà un valore anche maggiore.

Cipro 2008 – raffigura ‘el Idol de Pomos’ e ce ne sono appena 90mila esemplari. Il valore stimato è di 200 euro in media, per cui tenetevelo stretto.

San Marino 2004 – Sul Monte Titano l’Euro circola dal 2004 e questa moneta da 2 euro in particolare vale 190 euro. Viene raffigurata l’effige di Bartolomeo Borghesi, stimato antiquario e numismatico italiano.

Monaco 2007 – Questa è la moneta da 2 euro che vali di più in assoluto e viene pagata fra i 3mila ed i 6mila euro. Il motivo? La rappresentazione del volto dell’immortale Grace Kelly su uno dei lati.

Vaticano 2005 – Vale in media 300 euro, ce ne sono 100mila copie e celebra la Giornata Mondiale della Gioventù di Colonia. Col tempo però varrà anche di più.