cane sordo

La storia di Ivor, questo il nome del cane, è davvero molto complessa e confusa.

Il cucciolo è stato più volte sballottato da una casa all’altra perché nessuna voleva tenersi il cane. I motivi? “E’ strano”, “Non obbedisce”.

A fine 2017, Ivor, è stato trasportato per la sesta volta al rifugio per animali RSPCA.

Tutti avevano visto il carattere difficile del cane e il fatto che continuasse senza sosta ad abbaiare non l’ha aiutato di certo.

Dopo la sesta volta che il cane veniva riportato senza alcuna spiegazione “decente”, i veterinari del centro hanno voluto fare qualche ricerca e hanno scoperto una cosa incredibile: “Ivor era sordo”.

I veterinari hanno deciso allora di insegnare a Ivor la lingua dei segni; il cane ha fin da subito mostrato una spiccata propensione tanto che, poco tempo dopo, una ragazzina di nome Ellie sarebbe diventata la sua nuova padroncina.

Aveva imparato ordini come ‘siediti’ e ‘vieni’, però adesso capisce anche gli si dice ‘sdraiati’, ‘tranquillo’ e ‘girati”, ha raccontato la ragazzina ai microfoni di ‘Metro’.

Mentre altri non si accorgono di certe cose, i miei occhi sono allenati per osservare. Anche quando dormo vedo tutto, sento le vibrazioni della porta e i passi e posso sentire il profumo di un prosciutto a chilometri distanza.”, scrivono sulla sua pagina Facebook alcune persone che adesso sono felici di vedere Ivor amato e capito da una nuova famiglia.