I semi della pianta della chia stanno diventando sempre più popolari in cucina. Essi, infatti, sono ricchi di vitamine, minerali e altri nutrienti che aiutano il nostro corpo a rimanere in forma. Sono originari del Centro America e sono conosciuti da tempo per le loro qualità energizzanti. Contengono, infatti, 15 volte più magnesio rispetto ai broccoli, 4 volte più ferro degli spinaci e 10 volte più omega 3 del salmone.

Inserire i semi di chia nella vostra dieta vi aiuterà:

A perdere peso
I semi assorbono i liquidi e il gonfiore dello stomaco e quindi vi sentirete sazi più in fretta, mangiando porzioni più piccole di quanto fate di solito.

Ad alleviare il bruciore di stomaco
Donano sollievo dai bruciori di stomaco. Un cucchiaio di semi dopo i pasti assorbirà gli acidi in eccesso, eliminando i fastidi.

A rimarginare le ferite
Contenendo aminoacidi, vitamine e oligoelementi, la formazione di cellule del nostro corpo viene accelerata e quindi le ferite si rimargineranno più velocemente.

A combattere i problemi di tiroide
Il selenio e lo zinco contenuti nei semi di chia aiutano a regolare il funzionamento della tiroide e a ristabilire il bilancio ormonale.

Ad alleviare i problemi gastrointestinali
Possono ridurre rapidamente flatulenze, crampi allo stomaco e diarrea. Le fibre contenute nella pianta stimolano le attività dell’intestino, agendo sulla stitichezza.

Come anticoagulanti
Uno studio dell’Istituto di Ricerca sulle Scienze Nutrizionali e) afferma che i semi di chia hanno un effetto anticoagulante, riducendo quindi i rischi di infarti e ictus.

Assumendo semi di chia ogni giorno, coprirete questi fabbisogni (sono sufficienti 2 cucchiai al giorno):

25% di Rame
20% di Magnesio
26% di Fibre
14% di Calcio
11% di Fosforo
29% di Vitamina E
11% di Vitamina B1
18% di Vitamina B3
38% di Omega 6
13% di Ferro
11% di Manganese
8% di Potassio
5% di Vitamina A
7% di Vitamina B8
8% di Zinco
2% di Biotina
0,16% di Vitamina B6
308% di Omega 3