Vi raccontiamo la storia di Miguel Restrepo e María García, una coppia di Medellín, Colombia. Si sono conosciuti per le strade della città quando entrambi erano tossicodipendenti e non avevano una dimora fissa. I due, nel corso del tempo, sono riusciti ad uscire dal tunnel della droga per avere una vita migliore. L’unica dimora che però hanno trovato per ricominciare una vita era solamente un… condotto fognario! Oggi, 22 anni dopo il loro insediamento, Miguel e María vivono ancora lì, in quello scarico che avevano trovato abbandonato in una zona industriale della città. Nonostante abbiano ricevuto diverse proposte per spostarsi in un luogo più confortevole, hanno comunque deciso di andare avanti così. La loro abitazione misura 6 metri quadrati e non è alta a sufficienza per camminarci in posizione eretta, perché il soffitto  è alto solo 1,4 metri. Eppure vivono bene, e sono riusciti a usare al meglio gli spazi: hanno un armadio, un letto e una piccola cucina. I due hanno inoltre installato un ventilatore per le giornate calde, oltre a un televisore e una radio che tiene loro compagnia. Non hanno una doccia e quindi Miguel e María sono costretti a usare dei secchi per l’igiene personale. Il tutto diviso con il loro cane Blackie. Hanno pure un piccolo giardino d’ingresso, dove hanno piantato dei fiori e un albero di Natale

La coppia, nonostante tutto, è andata avanti grazie alla solidarietà dei vicini. Miguel ha dovuto lasciare il suo lavoro a causa di una malattia ai polmoni e riesce a fare qualche soldo come parcheggiatore, anche se confessa che spesso succede di non avere il denaro per mangiare.

 

In questo video la descrizione della loro casa attraverso le immagini: