La curcuma è una spezia orientale che alcune persone usano in cucina, anche se non tutti la apprezzano. In realtà questo alimento non viene usato solo in cucina, ma che è anche un efficace rimedio contro diversi disturbi, soprattutto contro i dolori articolari. Parliamo di una polvere di colore giallo ocra, che per via di questa sua tintura è anche nota come “zafferano delle Indie”. Si ricava da una pianta, la Curcuma longa, che cresce in Asia, dove è usata per insaporire i piatti. Fin dall’antichità è però anche usata per lenire diversi tipi di piccoli e grandi disturbi. Addirittura, anche la scienza medica ha confermato che la curcuma ci viene in aiuto in alcuni casi:

per far cicatrizzare le ferite
per mandare via acne e psoriasi
per rilassare la pelle e spianare le rughe
per eliminare il dolore articolare.

E’ inoltre provato che la curcuma ha anche proprietà antitumorali e in particolar modo contrasta la leucemia e ben otto tipi di tumore. Nei Paesi dove si fa elevato consumo di curcuma, ovvero Asia e India, l’incidenza dei tumori è molto più bassa che nel resto del mondo, ed è un dato registrato.

Per curare i fastidi alle articolazioni dovuti all’umidità e all’artrosi, basta mescolare un po’ di polvere di curcuma con del latte. Il composto verrà poi applicato sulla parte dolente per due minuti. La parte indolenzita si macchierà un pò, ma il colore andrà via in fretta. Per mandare via rughe e acne, invece, si può preparare una maschera con curcuma, latte e olio di cocco. Insomma, provare per credere…